Ask @JasmineMonosi:

aski?

Se il tuo nome inizia per:
A:una domanda e due mi piace♡
B:due domande e tre mi piace♡
C:tre domande domande e due mi piace♡
D:una domanda e tre mi piace♡
E:due domande e due mi piace♡
F:tre domande e due mi piace♡
G:una domanda e due mi piace♡
H:due domande e tre mi piace♡
I:tre domande e due mi piace♡
J:una domanda e tre mi piace♡
K:due domande e due mi piace♡
L:tre domande e tre mi piace♡
M:una domanda e tre mi piace♡
N:due domande e tre mi piace♡
O:tre domande e due mi piace♡
P:una domanda e tre mi piace♡
Q:due domande e due mi piace♡
R:tre domande e tre mi piace♡
S:una domanda e due mi piace♡
T:due domande e tre mi piace♡
U:tre domande e due mi piace♡
V:una domanda e tre mi piace♡
W:due domande e due mi piace♡
X:tre domande e tre mi piace♡
Y:una domanda e due mi piace♡
Z:due domande e tre mi piace♡
LO FACCIO A TUTTI,CLICCATE QUEL CUORE

View more

Sfigatå festeggerai il natale senza tuo padre. Ti sta bene.

Sarei sfortunata solo perché passeró un natale senza la famiglia al completo?!
non ho manco avuto intenzione da festeggiarlo quest'anno,è un giorno comune come gli altri.
mi manca tanto sai? I giorni senza lui sono vuoti,non ci sta più l'armonia di una volta,ormai stiamo tutti per gli affari nostri. mi mancano quei giorni con la famiglia sotto le feste a Napoli dove papà cercava sempre da farmi felice.Non mi ha mai fatto mancare niente ed io per questo gli sarò sempre grada.
comunquesia lo sfigatø sei tu che non hai manco le pall3 da dirmelo in faccia.
Ti do un consiglio l'8 quando smonterai l'albero di natale conservati due pall3 così te le attacchi.

View more

Storia triste? :(

Ma ti muovi!’ dice mia madre bussando alla porta del bagno. Bussa. bussa. Bussa.
Sta solo amplificando il mio mal di testa.
“Ora esco!” urlo in risposta.
Mi asciugo le lacrime e mi guardo allo specchio.
Inevitabilmente scoppio a piangere, di nuovo.
Mi accascio lungo la porta.
Le mie lacrime sono salate e calde.
Mi fa male il cuore. Non so se per le troppe emozioni, per il troppo dolore o per un problema fisico…
So solo che mi fa malissimo.
Stringo di nuovo quell'oggetto di metallo che mi ero ripromessa di buttare.
“Esci da li!” dice mia madre, e cerca di aprire la porta.
Eh, no, mamma. È chiusa a chiave.
Come ci si sente a non riuscire ad aprire la porta? Brutto eh?
Affondo la lametta più in profondità, faccio dei tagli verticali più difficili da ricucire.
Apro l’acqua della vasca da bagno bollente, rileggo un ultima volta la lettera fatta e la metto sotto l’uscio della porta.
Sono piena di sangue.
Entro nella vasca.
Il sangue sgorga più velocemente.
Mi gira la testa. inizio a vedere chiazze scure.
“Apri ti prego, apri!” mia madre piange, sta picchiando la porta.
Vorrei tanto stringerti mamma.
Dirti che ti voglio bene, venire li ad aprirti ma non ce la faccio.
Lei urla e io affondo la testa nell'acqua non mi sono mai piaciute le sue urla.
L’acqua è rossastra, adesso è rosso acceso.
Faccio in tempo a cogliere l’ultima frase “non sei un disastro sei la persona più forte e bella di questo mondo” e mi addormento così con il sorriso.

View more

Next