Ask @LaylaMorriganAspasia:

Anna Williams
Latest answers

Oggi, guardando il quarto episodio di Star Wars per la prima volta, ho capito che quello che pensavo sul film era giusto anche prima di vederlo: non mi piace affatto. Avete qualche "opinione impoplare" che va contro la massa e le aspettative?

Live And Let Die.

Oh, cara, ne ho talmente tante che ho aperto una rubrica di opinioni impopolari sul mio blog.
Ti allego il link del primo post inaugurale. Sono più di una opinione impopolare a tema letterario.
Te le allego, magari ti fai due risate.

http://lepiumedifenice.blogspot.it/2015/08/fenice-scatenata-01.html?m=1

View more

Piccolo avviso.

Anna Williams

Ho deciso di ritornare, ma su un altro profilo; non perché questo mi abbia stancata, ma perché sento la necessità di ricominciare da zero.
Questo non lo cancellerò per il semplice motivo che se qualcuno vuole leggere le precedenti risposte le trova.
Mi troverete qui, se vi fa piacere.

http://ask.fm/lepiumedifenice

View more

La gelosia si nutre di sospetti, e si trasforma in furia o muore nel momento in cui il sospetto si tramuta in certezza. (F. de La Rochefoucauld) Quando il sospetto si fa vertezza, come reagisce la tua gelosia?

MadHatter

Posso dire, e non so se esserne fiera od orgogliosa, che ogni volta che ho un sospetto di qualsivoglia tipo, ci prendo. Indovino sempre, al massimo ci sono solo alcuni dettagli che non quadrano.
Io sono una furia cieca, una fiamma iraconda, una bomba sempre pronta a esplodere. Sarò sincera, dipende, la mia reazione dipende dalla circostanza e dalla persona che mi fa del male.
Questo perché non faccio riferimento alla gelosia, non ho nessuno di cui essere gelosa e quello che per molti può essere gelosia per me è ben altro.
Facendo un discorso globale, se qualcuno mi fa del male e ne ho conferma... esplodo. Rabbia, urla, distruzione... ne faccio di cose violente, poi però mi calmo e tutto diventa cenere. Queste ceneri le lascio dove sono, faccio terra bruciata di tutto e tutti e vado avanti.
Certo, da parte mia lo sfanculo categorico ci sarà, e non mi permetterò mai di ingiuriare, offendere o altro la persona che mi ha fatto del male, ma cerco la vendetta e quella la ottengo sempre non facendo assolutamente nulla.
Quando poi la vendetta è compiuta io rido, ne godo giusto un effimero istante e poi posso bruciare io, come Fenice, e rinascere.

View more

Ti va di raccontare una tua esperienza dal dentista? Che ti ha fatto, come ti sentivi ecc ecc?

Sara Stellina

Ho i denti sanissimi, vado ogni sei mesi per la pulizia e ci sto pochissimo perché li curo.
Non ho paura del dentista, nemmeno dei medici.

View more

Posso fare il tuo schiavo?

Christian Palma

Al massimo è "posso essere", la schiavitù è una condizione d'essere.
Non sono interessata, ma se vuoi pulirmi casa e sfaccendare al posto mio ti pago.

View more

Quanto sei geloso su una scala da 0 (per nulla) a 10 (tantissimo)?

Non ci sono persone nella mia vita per cui debba provare gelosia.
Sono gelosa dei miei effetti personali e dei miei libri, e un dieci è poco.

View more

Come la calmi la voglia di abbracciare una persona quando non puoi farlo?

Sono ipocrita se dico la verità affermando che voglio solo abbracciare me stessa?
Al momento ho interrotto i rapporti e le comunicazioni con tutte le persone a me care.
Lo hanno capito e mi aspetteranno. Quando mi sentirò di nuovo pronta a voler avere a che fare con loro e con gli altri saranno loro ad essere abbracciati.

View more

Ask.fm ultimamente mi sta davvero annoiando, sentite anche voi che sia cambiato qualcosa, o sono io?

Jamila Rajaet

Probabilmente siamo noi che ci siamo stancate, anche delle persone viscide che si trovano qui.

View more

Rimorso, l'uovo fatale deposto dal piacere in ogni petto dove si è fatto il nido. (William Cowper) Quale piacere ha deposto il vostro uovo?

MadHatter

Nessuno, direi.
Ci ho riflettuto bene prima di rispondere, ma in questo momento della mia vita mi trascino per inerzia, non sto molto bene.

View more

Vi sono de' giorni ch'io non posso fidarmi di me: un demone mi arde, mi agita, mi divora. (Ugo Foscolo) In blia di quale demone ti ritrovi, nei giorni non puoi fidarti di te?

MadHatter

Sono vittima della Fenice Oscura. Ira, odio, invidia (lei non spesso), impazienza, incapacità di trattenere le emozioni... è devastante e forte e spesso mi avvince.

View more

Qual è il tuo videogioco preferito?

Sarebbe come chiedermi qual è IL mio libro preferito, omino di Ask.
Non ne ho solo uno.

View more

ho appena sbirciato le tue pagine tumblr ... ho notato quanto sei curiosa ed eclettica! tuttavia, ciò che ti rende misteriosa ai miei occhi è questa terna: Leopardi, Tolkien e Roth ... sarei tentato di pensare che corrispondano a diversi periodi della tua vita ... a tre diversi "stadi"

Oh, grazie. Non me lo dicono spesso, e ringrazio sentitamente.
Non sono tre scrittori di tre miei stadi, questo perché Leopardi e Tolkien viaggiano con me sin da quando ero bambina, mentre "conobbi" Roth appena adolescente, a tredici anni.
Sono più tre parti di me che vivono assieme, ecco.

View more

voglio essere indiscreto: e gli altri due scrittori preferiti?

Leopardi e Tolkien.
Per il resto, amo solo determinate opere, non amo catalogarmi apprezzando gli scrittori. Solo loro tre hanno fatto breccia nel mio cuore in toto.

View more

per svariate ragioni, amo molto Philip Roth e, in particolare, questo suo alter ego ...

Roth è uno dei miei tre scrittori preferiti, nemmeno a farlo apposta. Io sono più legata a Nathan Zuckerman.

View more

:) Il Kepesh è protagonista anche di un secondo romanzo ...

A dire il vero sono due, "Il seno" e "L'animale morente". Ho usato il più famoso!

View more

grazie per il tuo meditato like

Di nulla, professor di desiderio! Quando leggo una risposta che mi piace, ben argomentata, per me è spontaneo farlo.

View more

In cosa sei una frana?

Nelle relazioni diplomatiche, caro omino di Ask.
Se mi trovo davanti ignoranti, pseudosaccenti, moralisti e moralizzatori, allora non faccio nulla per fingere il mio disappunto, il mio disprezzo per queste persone e faccio di tutto per sottolineare la loro stupidità, specialmente usando il sarcasmo.
Dovrei fare un sorriso falso, essere carina, gentile... nulla di tutto questo fa per me, ne sono consapevole; è più forte di me tacere.
E da qui a dirmi che sono acida, antipatica, cattiva, supponente e indisponente.
Io cerco di non ostentare mai ciò che ho o ciò che so, ma quando ho certi individui convinti, nella loro ignoranza, in ogni ambito e modo... Fenice scatta e vae victis!

View more

"io non ho mai odiato", perché non crederò mai a una cosa del genere. Allora a me non mi credi se ti dicessi che non ho mai odiato nessuno? Io non credo o forse non capisco quelli che invece dicono di aver odiato, sai? Per me l'odio è un sentimento troppo forte da provare. Grazie per la risposta.

Floriano Florix Chiariello

Ci sono persone che non odiano, ma penso sia dovuto al fatto che vivono le emozioni meno intensamente rispetto a chi si spinge più in là e di getto incanala tutto e lo prova di botto, o perché si ha una grande soglia di tolleranza rispetto ad altri. Oppure perché non ci sono state (e questo mi rallegra per l'altra persona) cose e circostanze per le quali valesse la pena odiare e questo è un bene. Odiare è sbagliato, ma quando accade penso succeda per un valido motivo.
Questo è relativo, ciò che per me può essere un sentimento blando (provato dagli altri) è dovuto al fatto che io lo avrei provato o vissuto in modo diverso, più forte oppure più distruttivo, chi lo sa.
Sono molto poche, anzi rare. Io ammetto di aver odiato e di conoscere bene l'odio, l'ira, la vendetta, la voglia di distruggere e negarlo non sarebbe da me.
Ad ogni modo sono io a ringraziarti per la fiducia che hai in me nel pormi delle domande molto personali. Grazie davvero.

View more

Io non credo a quei poeti dalle cui menti, si dice, i versi prorompono già compiuti, come dee corazzate. So quanta vita interiore e quanto sangue rosso vivo, ogni singolo verso autentico deve aver bevuto prima di potersi alzare in piedi e camminare da solo. (Hermann Hesse) Scrivi una poesia...

MadHatter

Non ho mai scritto a comando e non credo accadrà mai.
Se non ti spiace, ti lascio qualcosina di un po' di tempo fa, dove sono del tutto io.

http://efpfanfic.net/viewstory.php?sid=1607911&i=1

View more

Tempo fa volevo mandare (per farlo morire d'invidia visto che era a dieta) la foto di una torta fatta da me al mio migliore amico via Whatsapp. In rubrica ho salvato il suo nome non come Davide (troppo mainstream), bensì come "Anam Cara" e anziché mandare la foto a lui l'ho mandata al mio amico Angelo che ha subito detto: "Giulia e io ci catapultiamo a casa tua!".
Sbagliando invio ho passato un bel pomeriggio in loro compagnia, e sono contenta di averlo fatto.

View more

Postatemi un immagine random se vi va, altrimenti eliminate o blocco. Buonanotte a tutti<3

EJ

Ho trovato un font che assomiglia tantissimo alla mia calligrafia.
La prima immagine che ho usato con tanto di scritta (fatta apposta dopo aver detto una cosa al figlio di un amico di famiglia) è stata questa.
L'ho messa anche come foto di copertina su Facebook!

View more

Domanda per alcune persone che seguo: sono solito dire che l'indifferenza è l'arma migliore per difenderci da chi ci fa del male. Io la penso così anche a causa delle esperienze che ho avuto ma mi chiedo... E' davvero così alla fine? Ho ragione? Dite la vostra.

Floriano Florix Chiariello

Ciao, Floriano.
Poni la domanda a una che non ha mezze misure, che non controlla facilmente emozioni e sentimenti, come mi ha ricordato una persona a me molto cara giorni fa (per la serie: se me lo dice qualcuno a cui voglio bene mi sfascio la testa e da lì inizio a ragionare) e che se qualcuno mi fa del male la prima cosa che voglio è vendicarmi e, se possibile, fare ancora più male di quanto ne ho ricevuto io. Sono umana, e non sono una santa, una persona buona in ogni istante della sua vita; il fatto di saperlo e di ammetterlo non mi rende migliore degli altri, forse mi conosco solo un poco meglio, ma, a differenza loro, non farei la morale a chi agisce in modo cattivo, credo. L'indifferenza è il raggiungimento della quiete interiore, la consapevolezza di sapere che quella persona o quella circostanza non ci farà mai più del male. Bisogna capire che non si arriva a essere indifferenti subito, c'è chi ci riesce prima degli altri, ma non siamo tutti uguali. Non appena accade qualcosa che ci fa del male, il dolore ci investe e da lì la rabbia, il desiderio di vendetta, di distruzione la fanno da padroni; è così ed è ipocrita dire "io non ho mai odiato", perché non crederò mai a una cosa del genere. Fare qualcosa per noi stessi, per iniziare a star meglio, coltivando le nostre amicizie può aiutarci e deve farlo, è necessario, perché la cosa fondamentale è amarsi. Se iniziamo ad amarci, a scavare nel nostro animo, ad adottare strategie di sopravvivenza per poi tornare a vivere allora raggiungeremo l'indifferenza e saremo liberi dal dolore, dalla cosa e dalla persona che ci ha devastato.
Alla fine sì, l'indifferenza è la cosa migliore, ma non dobbiamo negare che ci si arriva per gradi, e dobbiamo volerlo; se non avvertiamo la pace nell'animo vuol dire che c'è ancora molta strada da fare.
Io, per esempio, ho impiegato quasi un anno, dal 30 giugno 2013 (e chi se la scorda questa data?) ai primi di maggio 2014 per diventare indifferente alla grave ferita nell'animo che si è ripercossa sul mio fisico inflittami dal mio ex. Sono stata fortunata a circondarmi delle meravigliose persone che mi vogliono tuttora bene e che mi hanno aiutata e aiutano tuttora se ho bisogno, e mi hanno dato lo stimolo ad andare avanti. Se ora avessi davanti il mio ex non proverei più rabbia, ma gli direi sorridendo: mi amo, amo il mio corpo, con tutti i suoi difetti, mi accetto e tu non potrai mai più farmi sentire brutta, grassa, insignificante.
E riuscire a dirlo a gran voce, anche scrivendolo qui, è segno che ce l'ho fatta.
Puoi vincere anche tu le tue battaglie ed essere finalmente indifferente, ma solo se lo vuoi davvero.

View more

Domandina easy per voi: che significato ha il vostro nome? credete che vi rappresenti? Come sempre se avete bisogno di qualcosa passate pure sul mio profilo. Buonanotte, buongiorno e buona scuola per chi incomincia. <3

EJ

I latini dicevano "nomen omen" e nel mio caso è verissimo.
Barbara: dal greco "bárbaros", dall'onomatopea "bar bar", usata dai Greci per indicare i non Greci che non capivano la lingua e quindi balbuziente, per estensione straniera.
Straniera, mi sento cittadina del mondo e non appartengo a nessuna terra.
Paradossalmente amo le lingue e quelle che conosco le parlo fluentemente.
I Barbari per i Romani erano coloro che distruggevano ogni luogo da loro conquistato e io sono anche brutale, istintiva, viscerale, irrazionale, violenta, distruttiva.
Santa Barbara fu una donna che decise di seguire la sua fede sfidando il volere paterno e anche se sono atea, vedendo la storia come una favoletta, lei fu una donna cocciuta, idealista, che crede in ciò che dice e fa.
E io sono anche così.
La santa è associata al fuoco, ai fulmini, alle tempeste e io mi sento (e pare che sia) una fiamma viva, una Fenice, inarrestabile, come questi fenomeni naturali.
Ma non sono solo questo, la definizione che trovo più calzante per me è quella che mi disse il mio migliore amico tempo fa.

View more

Tutti siamo un po' strani, chi più, chi meno. Qual è la tua più grande stranezza?

Jamila Rajaet

Ritengo che ciò che è strano per una persona, è normale per un'altra, sono concetti assolutamente relativi e per me non dovrebbero esserci.
Però ci penso un attimo: ogni volta che lavo i piatti vado a rilavarmi le mani in bagno perché odio il detersivo dei piatti sulle mani; scrivo in calce nome, data, e avvenimento del giorno quando acquisto un libro perché voglio tracciare i ricordi della mia vita e se il libro è bello, il ricordo è amplificato; ho una cartella di immagini dei miei cinque uomini ideali di fantasia, ho una cartella di playlist chiamata "calm the fire" che ascolto ogniqualvolta sono nervosa, arrabbiata o angosciata e ho bisogno di pace (e comprende le mie canzoni preferite in assoluto, tra cui quella che dà il nome alla playlist); misuro le mattonelle coi piedi perché li ho molto piccoli; amo ascoltare il rumore dello sciacquone del water perché lo trovo rilassante; quando piove spalanco il balcone, ascolto il suono della pioggia e il suo aroma quando arriva a contatto con la strada e scrivo.
Ed ecco qui, non so quale sia la più grande, le trovo tutte a pari merito.

View more

Se potessi scegliere un colore di occhi, quale sceglieresti?

Direi cangianti come i miei. O verdi.

View more

Loading…