@MartinaRigotti

Heidi

Ask @MartinaRigotti

Sort by:

LatestTop

Di principessa hai tutto!sopratutto quel cuore immenso che ti ritrovi.💞💞💞ti disturbo?

bbb1514
Sarà, io non mi sono mai sentita tale.. per quanto riguarda il cuore mi permetto di dirmi da sola che averlo così puro e non lasciare uscire ciò che c’è dentro, è pressoché sprecato.
No, non mi disturbi, sto cercando di studiare.
Liked by: Morgana.

Qual è il sogno che vorresti fare di notte, a cui magari a volte pensi anche intensamente prima di addormentarti, ma che non riesci a fare mai?

senzapelisullalingua52273’s Profile PhotoSenza peli sulla lingua
Quando chiudo gli occhi io so già chi-cosa trovo, mi “proietto” in un vita ideale, la mia, che tra l’altro spero di avere l’opportunità di raggiungere.
Per me sognare è vitale, mi capita di farlo ad occhi aperti oppure appunto durante la notte, con la sola differenza che nella prima situazione sono disturbata dal rumore-dalle persone che talvolta mi parlano.
Il tuo cuore è lì dove va il tuo pensiero prima di andare a dormire, non mi sforzo minimamente di sognare qualcosa di preciso.
A volte lascio un sogno a metà cosa comprensibile ma poco importa perché continuerò la notte successiva, a proposito di questo ti cito questa frase giusto per non che io ci creda fortemente però : “i sogni che ritornano sono il tuo destino.”
Me lo auguro con tutto il cuore, io traggo solo un grande beneficio e tanta forza nel sognare, infatti mi auguro di non smettere mai.

View more

Related users

Qual è il dolore più forte che hai provato?

Facendo qualche passo indietro nei miei ricordi, a pensarci, credo siano tre le situazioni in cui nel momento in cui ho provato dolore, in quell’esatto momento mi sono sentita proprio morire. E no, non è una frase così d’impatto che si dice, non tutti i dolori sono uguali, non tutti con il passare del tempo li riconosci come tali, certi ti restano addosso perché ti hanno cambiata da così a così, questo intendo con quella frase, quelle volte mi è venuta a mancare la terra sotto i piedi-non sentivo più il cuore-altre volte me lo sentivo esplodere come se in quel momento me lo avessero tolto. La prima volta che ho provato dolore e tuttora lo riconosco come tale è stata quando ha dodici anni mi sono alzata per andare in bagno la mattina alle sei e sul telefono di mia madre ho letto: “se ne è andata.” Ho capito subito cosa intendesse, a chi si riferisse, qualche giorno prima la mia nonna era stata portata in ospedale per un semplice controllo, le è stata tolta la medicina per il cuore: il “comadin”, dopo qualche ora entrò in coma. Nella mia testa in quel momento c’era solo: ora, che faccio?
Mi trovavo in una casa che non sentivo mia, le mie giornate avevano un senso quando stavo con lei perché lei era la mia persona di riferimento-il mio luogo.. non piansi neanche una lacrima, dopo qualche giorno quando mia madre mi porto il suo portafoglio nel rientro in camera mia piansi come una fontana, non sapevo che farmene di quell’oggetto seppur aveva ancora sopra il suo odore, da lì in poi sapevo che sarei stata sola. Dopo la sua morte la parentela si è disfatta ma questo ad oggi ti posso dire che è stato solo un contorno di poca importanza. La seconda volta che mi sono sentita male riguarda unicamente me, è un periodo che si ho più volte ho raccontato qui ma che ho vissuto forse con tre persone al mio fianco, appunto la depressione… non c’è niente da fare l’amore che si ha verso se stessi-il valore che ci diamo è vitale.. sono stati mesi infernali, non sapevo come dire a chi mi ha messo al mondo che non avevo più voglia, vivevo nel buio e detestavo ogni forma di luce, ho provato l’apatia ed è una cosa che non voglio più provare, è rischioso innamorarsi si, ma fa ancora più paura non innamorarsi più, è meglio sentire tutto sulla pelle piuttosto che rinchiudersi in una gabbia, reprimere un pianto non è da forti, non riuscire più piangere è soffocante. La terza volta è stata ad ottobre dell’anno scorso quando alle sei ho ricevuto la chiamata, mi è bastato sentire la suoneria del telefono per iniziare a piangere, “volevamo dirti che non ce la fatta” mi sono sentita morire, ho urlato-ho pianto le ho fatte tutte, in quel momento avrei voluto solo abbracciare Ares… continuavo a ripetermi che è morto da solo-per colpa mia.. da quel secondo dolore sono uscita grazie ad una luce che ho riscoperto dentro di me ma che ho ritrovato grazie a lui.. i giorni successivi continuavo a ripetere a chi si intrometteva, a chi cercava risposta che se non c’era più è per colpa mia

View more

Liked by: Morgana.

Day 25 Posta una foto del prossimo viaggio che vorresti fare

Ila_cre’s Profile PhotoIla♥️
Credo di non essere troppo realista e oggettiva nel dire che per il prossimo viaggio dovrò attendere quasi due anni MA comunque non vale la pensa pensarci, le città non scappano e non appena potrò partire, lo farò.
La Toscana 🇮🇹
Voglio visitare gli agriturismi, la Val d’Orcia-San Gimignano-Piena-Siena.. ti lascio qualche scorcio 📷 dell’Italia che amo!
Day 25 Posta una foto del prossimo viaggio che vorresti fare

Dimostrate l’età che avete fisicamente e caratterialmente?! ✨

hifw_0001’s Profile PhotoSara01
La mia carta d'identità dice che fra qualche mese sono 23, a volte sono io stessa che mi chiedo, ma quando è successo? Cosa ho fatto? Ma davvero non posso più fare quella cosa?
Se mi fermo a pensare a quanto scorre velocemente la vita, è la fine, me ne sono innamorata forse troppo tardi.
Comunque non ho mai dimostrato la mia età, da piccola fino a una certa me ne hanno sempre dati di più dato dal fatto che sono dovuta crescere molto in fretta, esteticamente me ne danno di meno, speriamo che il mio viso da angioletto continui ad ingannare le persone, caratterialmente c'è da dire che se da un lato ho conservato la me "grande" matura-oggettiva-responsabile-con tanta testa.. dall'altro lato soprattutto in un certo campo io sono alquanto immatura, lo riconosco a me e a chi mi sta vicino quindi mi fa onore MA so che a volte è davvero dura non mandarmi a quel paese per sempre.

View more

Qual è il ricordo più bello che hai?

Tu mi conosci meglio di me,
non mi hai abbracciato mi sono fatta abbracciare-mi sono messa io sulle tue ginocchia ogni volta che avevo bisogno di sentirmi a casa. Tu lo sai che quando perdo gli occhi e non rido più è per te, come ci guardavamo io e te, lo sappiamo solo noi, in quei momenti guardavo un supereroe, il mio.
Come quando fuori da scuola ti aspettavo, e tra tutte le persone, io cercavo la mia e quando ti trovavo tiravo un sospiro di sollievo. Se ci penso a quei momenti lì, non posso respirare.
Qual è il ricordo più bello che hai

Non é vero sono sexy

È un termine che non fa parte del mio dizionario ma comunque so cosa vuol dire e mi permetto di dire che personalmente e credo anche oggettivamente non sia adatto per descrivermi, soprattutto le mie gambe.
Non sono alta.
Non ho gambe slanciate.
Preferisco chiamarle cosce di pollo
Liked by: C. G. ❌

No non dire così

Sono sincera-sono consapevole sia un mio punto debole, probabilmente tempo fa a un commento del genere mi sarei cambiata, ora no, uscirò così.
Sono la prima a riconoscere i miei punti critici, la prima a riderci su.. infatti le chiamo cosce di pollo, ma che ci posso fare?
Amo i cereali, anche se fanno ingrassare.
Liked by: C. G. ❌

Sai che piaci a qualcuno?

Non so se questa domanda centra qualcosa ma quando oggi sono andata a prendere al centro sportivo i bambini mi hanno detto che piaccio ad un’educatore. Nell’imbarazzo della situazione perché lo stavano urlando, lui era lì con loro, questo ragazzo non l’ho neanche cercato con lo sguardo.. è inerente a questa situazione la domanda?
Liked by: katerina

Qual è la persona a cui pensi più spesso? Lui/lei, secondo te, ti pensa?

Adam___Ait’s Profile PhotoAdam___Ait
Nicola, e no, non avrebbe motivo di pensarmi. Perdona il mio aver cancellato la risposta, ma approfitto per lasciarmi un po’ andare. Ora che si può dire che non solo la tegola ma tutto il tetto mi è caduto in testa, ho bisogno di buttare fuori qualcosa.. pensa che da quando abbiamo saputo la notizia della malattia- di dover fare il trapianto, non ho versato neanche una lacrima.
Mia madre lo sta dicendo un po’ a tutti quelli che gli chiedono, Martina come l’ha presa?
Lei tiene tutto dentro, non fa mai vedere il dolore. Ho pensato a quanto vorrei avere la persona citata sopra perché c’è lui nella mia testa, da mesi e mesi, forse qualcosa riuscirei a farla trasparire no. “Qualcosa”, forse mi abbandonerei.
Qualche giorno fa ho letto questa frase:”Non ci sarà mai nessun uomo in grado di essere alla tua altezza, perché tu sei stata creata per la mia anima. È la mia anima ti rimpiangerà per sempre, te lo giuro”
Non l’ho scritta io, prima di aver letto queste parole non si era mai formulata una frase che potesse esprimere così bene, quello che sento.

View more

Next

Language: English