@SharonReboli

Poppy

Ask @SharonReboli

Sort by:

LatestTop

Ti capita mai di voler cambiare vita?

Di cambiar vita? Sinceramente, no.
Anzi, sono piuttosto felice per quella che è, ora come ora. Mi rendo conto che anche nelle mie piccole sfortune posso reputarmi fortunata - non c'è mai limite al peggio, d'altronde, e credo anche che la gratitudine possa alleggerire innumerevoli pesi e soprattutto rendere molto più consapevoli le persone. A volte, per esempio, capita di lamentarsi per delle sciocchezze: attenzione, questo non significa che tali scemenze non siano importanti e quindi non abbiano un certo peso. Quello che può causare dolore a me, potrebbe non farlo a qualcun altro, quindi mai sottovalutare le proprie debolezze, anch'esse meritano attenzione e cure. Però, credo che in un secondo momento sia possibile cambiare punto di vista e quindi tali piccolezze potrebbero apparirci per quelle che sono veramente: per l'appunto, piccolezze. Quindi, ciò che inizialmente abbiamo reputato "una calamità naturale/un disastro irrisolvibile/qualcosa di tremendamente schifoso" potrebbero non sembrarci poi così tanto importanti o disastrose. Credo sia molto importante apprezzare quello che si possiede. D'altronde, si può sempre cercare di migliorarlo.

View more

In Liguria la destra si è astenuta nel voto per garantire l'aborto, cosa ne pensi?

D'ora in poi, mi astengo dal commentare tutto ciò che riguarda le elezioni e ciò che comporteranno, ergo, eliminerò tutte le domande a riguardo.
Perché?
Perché non è il social network - a mio parere - ideale per parlarne, in quanto la maggior parte degli utenti NON è in grado di accettare opinioni diverse dalla propria. Non mi va di farmi venire il sangue acido per degli ignoranti.

Related users

Day 27 Sei una persona che tratta i libri con cura o che quando legge li sottolinea?

Ila_cre’s Profile PhotoIla♥️
Sottolineare un libro non significa non prendersene cura - comprendo l'avversità nei confronti di coloro che si azzardano a dare un tocco di colore fucsia/verde fluo o giallo evidenziatore (vi si dovrebbe multare) ma sottolineare con una matita paragrafi o citazioni interessanti, non renderà il libro meno curato. Talvolta lo faccio anch'io, anche se preferisco riscrivimi ciò che mi ha colpito su un quadernetto e quindi lasciare le pagine immacolate.
Detto ciò, amo prendermi cura dei libri. Quelli "vissuti" m'incuriosiscono spesso, soprattutto quelli che talvolta trovo sulle bancarelle al mercato dell'usato. Però, quando acquisto un libro, ci tengo a maneggiarlo con cura, come se fosse fragile. Presto attenzione a quando volto pagina, a non fare orecchie e a non stropicciare o strappare accidentalmente ciò che ho tra le mani. Quando un libro possiede una copertina di carta oltre a quella rigida, preferisco sempre toglierla e rimetterla al suo posto solo a lettura terminata - non voglio rovinarla. Forse è anche per questo che trovo difficile prestare i miei libri a qualcuno: temo di non vederli tornare a casa come quando li ho prestati, ergo, se l'omicidio fosse legale, potrei quasi quasi minacciare in caso di pagina strappata o un'orecchia di troppo.

View more

+ 11 💬 messages

read all

Freeda ha creato una petizione sul far si che il duomo possa essere chiamato anche ddonna, per l'uguaglianza di genere* se ti mando il link firmi anche tu?

Non sono sufficientemente informata a riguardo e sinceramente non ho al momento neanche la voglia e il tempo di farlo. A primo impatto, però, posso dirti che l'uguaglianza di genere dovrebbe essere "professata" per circostanze che davvero la necessitano e non per, a tutti gli effetti, delle stupidaggini. Ergo, preferisco firmare petizioni che potrebbero davvero fare la differenza e non petizioni che vogliono stravolgere ogni singolo granello di sabbia: sono ben altre le cose, a mio parere, importanti.

+ 2 💬 messages

read all

Day 10 Se dovessi avere dei figli o hai dei figli, che storia gli leggereste?

Ila_cre’s Profile PhotoIla♥️
Se dovessi avere dei figli, gli leggerei la favola "Il brutto anatroccolo".
È una delle mie favole preferite, forse perché sono stata definita innumerevoli volte "l'anatroccolo" della situazione e quindi mi ci sono spesso immedesimata.
Mi ci sentivo? Me lo ripetevano spesso? Mi sentivo "diversa" dagli altri? Sì.
Mi meritavo di essere isolata proprio come è successo al protagonista della favola? No.
Quello che vorrei che i miei figli capissero è che credere in sé stessi a volte fa la differenza. E con *credere* intendo che è necessario fare prima un accurato studio di sé stessi. Qual è il fine? Accettarsi. Quando impari a conoscere la persona con la quale convivrai per tutta la vita, ovvero te stesso, impari anche piano piano ad apprezzare ciò che sei, a capire chi vuoi diventare e a migliorare quello che non vuoi che ti appartenga più. Ed è credendo in sé stessi che si può arrivare a una sorta di traguardo... spingendo la linea bianca e nera sempre un po' più in là, ovviamente. Però, c'è anche un'altra cosa che vorrei che capissero da questa lettura: nel corso della vita incontreranno numerose persone che vorranno mettergli il bastone tra le ruote; persone a cui la loro felicità non starà a cuore. Gente che non crederà in loro, persone che saranno pronte a giudicare. Beh, è vero che sono tutte circostanze che possono fortificare. Dicono che le prese dove non batte il sole facciano bene. Io, invece, credo semplicemente nella meritocrazia. E solo perché una cosa che ci ha fatto male ci ha fatto anche diventare forti, non significa che ce la meritavamo. Ed è anche a questo che serve credere in sé stessi: a non farsi mai sminuire.
Chi conosce la favola, sa.

View more

Day 5 Che genere di libri leggi?

Ila_cre’s Profile PhotoIla♥️
È più facile chiedermi il genere che non leggo: ovvero nessuno, rido.
Mi piace variare con le letture esattamente come con le canzoni e quindi, in base al mio *mood*, spulcio tra gli scaffali e scelgo il libro più adatto al momento. Ammetto di essere un inguaribile romantica, con i romanzi rosa vado a nozze! E non importa quanto le trame siano simili, non mi stanco di emozionarmi per via delle intricate e drammatiche storie d'amore. Come non mi annoio con i libri fantasy: probabilmente sono le letture che mi fanno tornare più bambina, quelle che risvegliano in me la fantasia di un tempo e, di conseguenza, anche tutte le speranze che porta con sé. In quanto amante dell'arte, talvolta mi dedico ai grandi saggi - sì, proprio quelli lunghi e noiosi che nessuno vuole mai leggere, ricchi di nomi e date che nessuno ricorderà tanto facilmente. Il genere che invece m'intriga assai, è quello dei gialli! Adoro il crimine, gli assassini e soprattutto chi ne studia le mosse e la mente.

View more

Day 5 Che genere di libri leggi

Secondo te un calo di attrazione sessuale tra due persone è inevitabile dopo tanti anni insieme?

Sto insieme al mio ragazzo da quasi otto anni e ti assicuro che l'attrazione sessuale non è scesa né da parte mia, né da parte sua. Ovviamente credo che siano circostanze altamente soggettive ma credo anche che in una relazione non ci sia nulla di "inevitabile". Se temi che possa diminuire l'attrazione sessuale, prova a fare qualsiasi cosa per mantenerla accesa. E parlane, è importante.

Condivido in pieno la tua analisi sulla politica italiana. Purtroppo indipendentemente dal proprio orientamento politico è davvero difficile dare credito ad un partito specifico o a uomini politici in generale. Che amarezza

Ahimè, concordo. Da quando ho avuto l'opportunità e il diritto di votare ecc, e che quindi mi sono informata il giusto per seguire coloro che rispettano i miei ideali ecc, mi sono resa conto che purtroppo è tutto fumo ma niente arrosto (da TUTTI, non ce n'è uno che si salva). Buoni propositi di qua, buoni propositi di là ma alla fine? Ciò che si potrebbe concretizzare, anche solo provandoci, viene messo in secondo piano oppure bombardato a tutti i costi dagli altri partiti solo perché l'iniziativa è partita da un altro partito con cui sono in "guerra". Non so, è imbarazzante, possiamo dirlo? Invece di litigare e dare effettivamente spettacolo, dovrebbero impegnarsi su un unico obiettivo: risollevare e valorizzare il nostro bel Paese e chi ci vive. E invece no, anche per queste elezioni, invece di pensare ai propri programmi ecc hanno pensato esclusivamente a denigrarsi a vicenda.
S c h i f o.
E poi ci si stupisce se le persone smettono di credere nel proprio diritto di votare. Come dargli torto? Tanto non veniamo ascoltati.

View more

Giorgia Meloni ha detto che anoressia e obesità e depressione sono devianze e vanno risolte con lo sport cosa ne pensi di queste parole? Sei d'accordo? Per la proposta di Salvini di rimettere il servizio militare cosa ne pensi invece?

Il problema non è chi ha detto o fatto certe cose, ma la gravità di ciò che è stato detto e fatto. Non mi esprimo direttamente perché sinceramente non voglio divulgarmi su questi argomenti perché la maggior parte degli utenti che potrebbero leggere tale risposta è composta da:
• Persone che si sono attaccate al primo post che hanno trovato su Instagram a riguardo, ergo, una percentuale bassa di codesti avranno realmente letto TUTTI i programmi proposti per questa elezione.
• Persone ancor più ignoranti che non riescono a vedere la realtà, in quanto si preoccupano di schierarsi chi da una parte, chi dall'altra ma senza effettivamente comprendere niente.
• Chi denigra gli altri partiti per valorizzare quelli a cui si sentono di appartenere = dimostrano di essere persone ancora più stupide che giudicano chi non tiene la stessa bandiera, dimenticando che il voto è qualcosa di strettamente PERSONALE.
E già per questi tre motivi, capisci Anon che non sono chissà quanto entusiasta di affrontare tale argomento?
Detto ciò... l'anoressia, l'obesità (e tutti gli altri problemi legati all'alimentazione), la depressione e quant'altro, sono malattie che devono essere considerate tali e, di conseguenza, è necessario affrontare un percorso lungo col fine di saltarne fuori. La possibilità di far avvicinare i giovani allo sport è interessante, ma non è da attuare per allontanare i giovani dalle droghe, dall'alcol e, per l'appunto, da malattie. Cosa servirebbe, in questo caso? Quel magnifico bonus dello psicologo che hanno deciso di bocciare senza se e senza ma, ecco cosa sarebbe di grande aiuto per i giovani che purtroppo soffrono in queste circostanze. Sarebbe necessario sensibilizzare i ragazzi sulle malattie che colpiscono mente & corpo, stimolarli a parlare e non ad aver paura di chiedere aiuto.
Per quanto riguarda la leva obbligatoria, ho mio padre che si è fatto i suoi anni e che dice di essere tornato a casa con una marcia in più. La leva non è esclusivamente per addestrare possibili futuri militari: è disciplina, educazione, spirito di squadra. Ammetto che a certi ragazzotti (parere mio) servirebbe qualcuno in grado di farli tornare in riga, visto che l'educazione dei genitori, quella scolastica ecc non è sufficiente, talvolta. Però, ecco, oltre a questo a cosa servirebbe? Non sono super informata su questo ultimo punto quindi mi limito ad esprimere una mia opinione personale da ignorante in materia.

View more

Chi pensi che vincerà le elezioni il 25, settembre?

Sinceramente? Non ha importanza, non per me, in qualsiasi caso sarà una sconfitta.
Sono tutte persone corrotte, sia nel lavoro che nell'animo. A nessuno dei nostri politici interessa realmente il presente e il futuro di noi cittadini italiani. A nessuno di loro interessa veramente della nostra economia, della sanità, dell'istruzione. Pensano esclusivamente ai loro interessi, ed è proprio per questo motivo che non mi piace parlare di politica, soprattutto sui social. Vedo continuamente utenti che difendono a spada tratta partiti che in facciata dicono di fare "questo" e poi fanno "quell'altro" esattamente quanto tutti gli altri. Insomma, spero solo che vinca il meno peggio e il meno schifoso tra tutti loro. Chi? Il problema è trovarne uno.

Cosa apprezzi di più di te?

MirkoSergiani’s Profile PhotoMirko
Mai avrei pensato di essere così tanto (oltre al mio "pensabile", ovviamente) perseverante.
Nonostante gli innumerevoli ostacoli che rendono difficili certi percorsi, le crisi (esistenziali, chiamiamole col proprio nome vah!) che rendono tutto più buio e triste e il costante pensiero "non ce la faccio", ammetto di non aver mai, e dico MAI (anche se rientra nelle parole che non andrebbero pronunciate - in questa occasione faccio uno strappo alla regola) mollato. Certo, mi sono lamentata, sono caduta tante volte e ho perso la via altrettante volte, con la paura e forse anche un po' la voglia di tornare indietro e gettare tutto al vento. Però, alla fine, ho sempre proseguito in avanti, nonostante tutto e tutti. E niente, è un aspetto che sinceramente apprezzo e che rende la sottoscritta fiera ed orgogliosa di sé stessa.

View more

Cibi piccanti, si o no? ❤️‍🔥🌶️

Emanuela800’s Profile PhotoEmanuela800
AMO il piccante.
È inutile, dà sapore e quel qualcosa in più che impreziosisce il cibo stesso - se, ovviamente, è equilibrato e rispetta gli altri ingredienti senza sovrastarli. Purtroppo per una questione legata alla mia salute devo starci attenta! Non posso esagerare con le quantità ma, nella pasta, non mi dimentico mai di aggiungerne almeno un po'. Non sono comunque un'esperta di peperoncini, lo ammetto. Mi limito ad assaggiare per poi sbizzarrirmi in cucina, sperando di non dovermi bere un litro di latte per tornare ad avere una lingua sensibile.
Ps. Inoltre, per chi non lo sapesse, il peperoncino fa male sì, alla lingua (rido) ma molto bene alla salute!🌶

Ti piaci più fisicamente o caratterialmente?

In questo ultimo periodo direi di avere intrapreso una meravigliosa relazione con lo specchio.
Preferisco quindi più il mio corpo, ora come ora, forse perché mi viene più facile apprezzare le mie linee piuttosto che incrociare i miei occhi riflessi. Non sono neanche in grado di sostenere il mio sguardo, non lo trovi ridicolo? Nah, non è ridicolo, è solo un po' triste. Perché? Perché trovo, oggettivamente, che il mio carattere sia semplicemente meraviglioso ma fuori luogo con le persone di cui sono circondata (eccezioni a parte) e il mondo in sé. Modestamente parlando, persone a me care mi hanno fatto capire - dolcemente - quanto io sia genuina e altri diversi complimenti che ho apprezzato notevolmente. Peccato che questo mio essere "me" sia, a detta loro, al tempo stesso invalidante per la sottoscritta. E quindi è un dubbio esistenziale che mi sta un po' troppo gironzolando in testa e causando risatine diaboliche che se esistesse ancora il numero azzurro, mi autodenuncerei.

View more

+ 14 💬 messages

read all

Next

Language: English