#seme

46 people

50 posts

Posts:

Non mi è mai capitato di avere a che fare con falsificazione del marchio,no

spometto’s Profile PhotoSimone Pometto
Adesso invece è cambiato tutto per fare degli esami che ho bisogno. Sai pare che comunque li fanno solo di venerdì perché comunque lui deve fare più paesi e non c'è più come prima tutti i giorni però così crea disagio a chi deve fare degll esami giusto? Oggi mi sono impegnato a raccogliere erba con mio padre e ho messo l erba nel sacchetto e poi ho pulito le foglie. Poi voglio dirti che sto guardando forum e stanno parlando di un uomo che avrebbe crioconservato il seme d comunque pare che però la moglie è molto contenta che il seme possa dare i figlio a che se lui è morto. Ma secondo la donna della clinica la moglie non ha diritto a impiantare il suo seme per fare la gravidanza perché sul contratto non c'è scritto il suo nome e tu che pensi?

Espacio libre para decir como te has sentido últimamente

zinthiiiii’s Profile PhotoCynthia Garcia
No sé :c 💔
Ando muy molesto últimamente por cosas del trabajo la verdad 😞💔
Y hoy me sentia muy sencible y con todo lo que paso hoy la verdad me pegó feo :c 💔 me hizo sentir no se....
Me duele mucho el estómago siento una revoltura de emociones y sensaciones en mi 💔😭
Lo peor de todo es que no son buenas, son malas :c 💔

Cosa pensi che due bambini avrebbero 4 genitori. Poi cosa pensi del fatto che due uomini avrebbero dato il loro seme a due donne. Poi voglio dirti cosa pensi delle fecondazione artigianale tra persone omosessuali? È un argomento che mi riguarda

polle85’s Profile PhotoAnge light
Non saprei ,che un bel gesto quando non si può fare diversamente
penso che chiunque abbia diritto a doversi creare una famiglia indipendemente da questo che siamo omosessuali o etero ,questo non cambia la sostanza delle cose,lo so è va bene così basta che sia con la persona giusta e si è felici di questo passo

Ho mangiato un seme di saggezza

Uh bello.
Io una volta ho mangiato una ciliegia col nocciolo e siccome la nanny disse che mi sarebbe cresciuto un albero nello stomaco, per mesi, davanti allo specchio e dopo aver lavato i denti, controllai se tra le tonsille stesse iniziando ad apparire qualche foglia.
Ma niente.
Spero che nel tuo caso invece germogli.
Il mondo ne ha bisogno (:

《Frase favorita de película.》

kanatossakamaki’s Profile PhotoPromise; 민윤기
Hola Promise!
Buen domingo! ☺️
- Veo gente muerta - I see died people ( The Sixth Sense - 1999).
🎞️🎞️🎞️🎞️🎞️🎞️🎞️🎞️🎞️🎞️🎞️
- Billy Elliot cuando es interrogado en la audición.
Mm no sé...Me siento muy bien. Al principio estoy agarrotado, pero cuando empiezo a moverme lo olvido todo. y... es como si desapareciera, como si desapareciera y todo mi cuerpo cambiara. Como si tuviera fuego dentro y me veo volando, como un pájaro. Siento como electricidad. Sí, como electricidad."
Mm I don't know.. Sorta feels good. Sorta stiff and that, but once I get going... then I like, forget everything. And... sorta disappear. Sorta disappear. Like I feel a change in my whole body. And I've got this fire in my body. I'm just there. Flyin' like a bird. Like electricity. Yeah, like electricity.
🎬🎬🎬🎬🎬🎬🎬🎬🎬🎬🎬🎬
Matilda:
- Ms Trunchbull - Pero, ¿Dijiste pero?
But - Did you say but?
PD: La de Billy Elliot no me la sabía bien, la busqué en Saint Google 🤣

View more

Frase favorita de película
Liked by: *⭐SUAVE⭐*

Cosa ne pensate di questa drammatica situazione di aumenti di gas , energia , benzina e tutto?🤯

AlessandraTasca96’s Profile PhotoAlessandra
Tutto quello che sta succedendo nel mondo è scorretto.
Tutto quello che ci rattrista e fa stare male l’essere umano è scorretto.
Ma c’è un seme , sempre piccolo piccolo che può crescere anche nel cemento armato.
Non abbattetevi.
Capisco che la situazione è drammatica , ma ricordate di non farvi prendere dal panico mondiale anche girato dai media che creano di gran lunga panico ogni giorno nei social.
Io mi informo sulle notizie quanto basta.
I primi giorni ero letteralmente impanicata tanto da esserli fatta venire attacchi di panico e pensieri disastrosi e andavo in continuo a leggere notizie .
Per quanto riguarda la crisi , l’economia e quant’altro nel mondo, noi siamo qui e quel che possiamo fare da essere umani e continuare a vivere cercando di mantenere la calma che porta a soluzioni.
Liked by: Diablo106 Alessandra

Oui la célèbre mechante Marion la biche et la fameuse sexologue elles ont semé la terreur sur ask pendant des années ont n'a réussi à les expulsé de ask .Mais tu es heureuse parceque t'étais en concurrence avec ces 2 dans le classement maintenant ta trouvé la liberté aucune concurrence

Parce que elles t'ont recalés ceux sont des méchantes ? Oh pauvre choupinou.
Y'a jamais eu de concurrence entre elle et moi, c'est vous qui prenez trop ce classement à cœur. Plus inutile, tu meurs.

Cosa fai quando ti senti Stress addosso?🥴

MoustaDiagne’s Profile Photo· Mi$tEr·J ·
Lo subisco e lo patisco, semplicemente e sbagliatamente.
Tuttavia sussistono ancora rare giornate in cui, nonostante ciò, io riesco ad avere una forza volontà, seppur lieve, di andare a far visita alla natura. Si tratta di camminate abbastanza lunghe, lente, di connessione e conversazione con ciò che mi ospita. Un saluto ai gatti (randagi), ai cani, alle anatre, agli anziani, alle foglie, alle cortecce, al seme e al frutto, al fiore. Ecco come lo stress perde la sua intensità e cede il passo al respiro e alla gratitudine.

Riusciresti a perdonare un tradimento? Argomenta il tuo pensiero🌹

RitaTinarelli’s Profile PhotoAndsøonthedarknëss.
assolutamente no.
finché una persona è single può fare ciò che le pare, ma nel momento in cui si impegna in una relazione il minimo che pretendo è la fiducia e la lealtà. Quando una o entrambe vengono a mancare allora non ci sarebbero più le basi per una relazione. Perché in ogni caso anche dovessi perdonarti, mi avresti comunque instillato il seme del dubbio e non vivrei più la vita di coppia con la giusta serenità.

Parola del giorno SOSPIRO

Ila_cre’s Profile PhotoIla♥️
A me viene il sospiro a sentire certe storie che portano molta angoscia. Sai sto ascoltando la storia di una donna che non poteva avere figli e poi lei sarebbe andata a Las Vegas e poi pare che in realtà dopo 35 anni lei scopre che chi l ha ingravidata era il seme di un ginecologo. Ma lui ha commesso una frode. Ma poi mi chiedo perché io debba avere sospiri a sentire queste cose così orrende. Non ho parole e mi sento male psicologicamente. Il sospiro ti aiuta a proteggerti però dalla tristezza e dalla vergogna

Luz roja, luz verde 👧🏻 ¿Jugarias al juego del Calamar? ¿Crees que ganarías o perderías? 🧡

Lily, hola. 💞
¿Cómo estás?, espero que súper bien. 🍒
Honestamente, no sé.
Me daría una angustia total al ver caer mucha gente muerta, estaría ansiosa y nerviosa cada que aprietan el gatillo para dispararle a alguien, el charco de sangre, el escándalo y tantos gritos me darían un dolor de cabeza tenaz, uy no, está fuerte el asunto y quiero creer que podría ganar más sin embargo se me revuelve el estómago de sólo pensar a que precio. 🍃
Saludos!
Luz roja luz verde  Jugarias al juego del Calamar Crees que ganarías o perderías

Voglio leggervi. Dita sulla tastiera e pronti alla scrittura. Buona serata.

Myssidia’s Profile PhotoMelissa
Serata arida, Melissa. Il terreno è brullo, sterile, rifiuta qualsivoglia tentativo di piantarci un seme e lasciare che affiori qualcosa di buono, di bello, in grado di colorare quel terreno e conferirgli un buon profumo. Invece è spoglio: non lo accoglie, quel seme, lo rigetta in uno sbuffo di stanchezza e rassegnazione. Oggi mi sento un po' così: un terreno spoglio, infecondo di ispirazione. Succede, più spesso di quanto si possa immaginare, e chi ama scrivere, plasmare la realtà con i pensieri, sfumarla, bersagliarla o ricrearla con una combinazione di parole tutte impilate in un disordine caotico – oppure in una fila pulita e impeccabile –, impara a farci il callo fin dal primo foglio rimasto amaramente in bianco, con la mente livida di pensieri raggomitolati che non hanno nessuna intenzione di uscire. E allora rifuggono quell'uscita, rifuggono le labbra e le dita sulla tastiera rimangono immobili; si ammassano contro le pareti del cranio, schiacciandole, scappano senza sosta, corrono a rifugiarsi in gola, nel groppo che creano, contorcono lo stomaco e si infilano nelle ossa doloranti, infettandole. Infettando ogni cosa. Un corpo inquinato da pensieri inespressi genera frustrazione. Sì, è oltremodo stressante, e anche deprimente, ma chi ama scrivere impara a farci il callo. Ad assecondare anche quei - frequenti - episodi di stasi. Soprattutto quando è consapevole che ai medesimi momenti stagnanti ne seguiranno altri in cui finalmente quei pensieri imboccheranno la tanto agognata uscita del foglio, e quest'ultimo fiorirà in una liberatoria coda di vocaboli di cui finalmente svuotarsi – per riempire chi legge. E fiorirà anche quel terreno e si tingerà di vita, e odorerà di buono. In attesa di quel momento, leggerò anche io gli altri, come te. Mi perderò fra i loro, di semi germogliati.

View more

L'amore capita o si coltiva con il tempo?

Likeacaso123’s Profile PhotoREĐ
Ciao Red, l'amore capita?
Innanzitutto l'amore esiste, è in ciascuno di noi e in molte forme. A volte raggiunge e si congiunge all'oggetto del nostro sentimento, a volte no e in alcuni casi non è nemmeno necessario che ciò accada perché in sé non necessariamente presuppone corrispondenza.
Però è lì. Magari tace e poi, improvvisa, si accende una scintilla che gli dà l'impulso per esplodere.
Io sono dell'idea che tutto accada in modo abbastanza imprevedibile, che non vuol dire esattamente per caso: se ci ripensi c'è sempre qualcosa che abbiamo fatto o non abbiamo impedito, anche nella casualità di un incontro.
Direi che "capita consapevolmente".
Essere aperti è un buon approccio, perché quando arriva lo riconosci.
Come? "Capí che era lei, dalla gioia e dalla paura che gli fecero balzare il cuore" direbbe Tolstoj.
È sempre un tumtumtum il primo segnale.
Ma bisogna dare tempo al tempo senza esserne ossessionati o accanirsi nella ricerca provando di qua e di là, se no è frustrante e al limite un boomerang. Sia perché si finisce in ciò che magari amore non è, sia in termini di rispetto verso se stessi, dato che volare di fiore in fiore si addice più alle api o a Dora the Explorer. Ma in altri ambiti 😅.
Sul "coltivare" io dovrei tacere, vista la facilità con cui mi muoiono le piante.
Però sì, l'amore ha la sua stagionalità, quindi il buon contadino (che non sono) sa che ci sono momenti in cui il seme non necessita di acqua perché il terreno gli dà tutto ciò che serve, altri in cui ha bisogno di essere innaffiato, o concimato con fertilizzanti, o protetto, dagli agenti atmosferici tipo grandine o temporali (che accadono) o dai parassiti.
Tuttavia, il risultato è una variabile stocastica: a volte tutti gli astri del cielo si alleano perché ciò accada, altre non funziona manco l'Attack. Resta il fatto che non siamo mai così privi di difese come nel momento in cui amiamo. Ahimè 🚑😅
Un Mondo di Baci - Mario De Biasi ph

View more

Lamore capita o si coltiva con il tempo

L'amore capita o si coltiva con il tempo?

Likeacaso123’s Profile PhotoREĐ
Ho sempre immaginato l’amore come un bel seme che capita e che poi dev’essere coltivato, nutrito, accudito. È sicuramente uno dei sentimenti più travolgenti, ti scaraventa, come travolti da una bufera e ti trasporta qua e là nel cielo, finché non ti lascia cadere a terra e avvolto da braccia confortanti, cresci. Cresci tu e cresce l’amore. Poco importa di che tipo d’amore si tratta, poco importa se sarà come un piccolo ciuffo d’erba o un bel arbusto; è pur sempre amore, dopotutto.
Lamore capita o si coltiva con il tempo

La scuola forgia l'intelligenza dell'uomo? Buon pomeriggio.

Myssidia’s Profile PhotoMelissa
Per me la scuola pianta il seme e cerca in tutti i farlo crescere in buona salute (o almeno ci prova) ma per crescere la oianta ha vusogno di sviluppare le proprie radici e quindi di lavorare per se stesso. Credo che l'essere intelligente nonnsignifica avere 10 in tutte le materie o uscire con un 100 alla maturità.

Pongo una domanda che credo possa attirare un numero maggiore di utenti in quanto alle risposte. Quanto valore date alle piccole attenzioni? Buona serata.

Myssidia’s Profile PhotoMelissa
Cara Melissa, le tue domande sono sempre una delizia per l’animo, specialmente quando vanno a solleticare le membra del cuore. Non so mai da che parte cominciare e mi perdo in tarli isolati del mio mondo interiore. Mi sento come Ulisse che cerca di raggiungere la sua Itaca, in particolare in questo viaggio verso i piccoli gesti. Sai, ho sempre amato le piccolezze, ritengo che si riversino i sentimenti più intensi. Per carità! Sarei ipocrita se dicessi che le cose in grande non mi aggradano, mi mettono sì in imbarazzo, ma sono comunque teatrali e di coraggio ce ne vuole per inscenarli. Ciò nonostante, preferisco l’intimità, un perpetuo gesto piccolo, che non si interrompe nel tempo. Non è importante di che cosa si tratta, può anche tranquillamente essere la frase in un messaggio o anche stupidamente un’emoji, un libro consigliato, il titolo di un film o di una canzone, la condivisione delle proprie passioni, i racconti di una serata, una notizia appena letta... ci sono varie forme, l’importante è il contenuto, quanto esso mi raggiunge, quanto mi fa vibrare e sorridere. Mi emoziono con poco, sono una gran credulona, una bambina ingenua e sciocca. Ogni piccolezza mi brilla negli occhi e crogiolo. Questi gesti, queste attenzioni personali, mi sfiorano: sono dita evanescenti che accarezzano le mie gote rosse e avvampate. Non riesco a non commuovermi. Sono un’emozione vivente. È ineluttabile angoscia che permea tutto il mio corpo, laddove mi sento premuta. Non so mai come agire di conseguenza, mi ritrovo stretta all’angolo: che sciocchezza, penserai! Come può qualcosa di piccolo provocar claustrofobia? Ed è proprio questo il concetto! La minimizza che ingloba il tuo corpo – o nel mio caso, il cuore. Mi sento soffocare, mi agito e implodo silenziosamente nel cuore della notte. Le piccole attenzioni sono come la sabbia al mare: è quiete camminar su essa, dall’alba al tramonto, ammirando le sue sfumature, ammirando il sole trasportato nel carro del dio Apollo. Ma quando poi cala la notte, anche un paesaggio romantico come la spiaggia riesce a suscitare inquietudine. A tal proposito, mi domando costantemente come comportarmi, e ricavo soltanto frutti marci, da tutto ciò. La colpa è chiaramente mia, che da un mero seme vi costruisco un albero portentoso; dovrei imparare a stare al mio posto e a vedere il mondo con gli occhi della realtà. Ogni volta mi riprometto di questo, ma nel profondo so che si tratta di un’altra sciocca illusione da parte del mio inconscio. Sono una ragazzina sventurata che dev’essere rieducata dal sistema della società, e non permettersi più questo insulso autolesionismo. Per quanto io creda di plasmare un roseo panorama, altro non è che l’inferno tetro e zelante della divina commedia.

View more

Pongo una domanda che credo possa attirare un numero maggiore di utenti in

https://ask.fm/musicofspirit/answers/167233710412

musicofspirit’s Profile Photoмузика
*La natura dell’uomo è essere debole. Uno si convince dell’idea che il forte opprime il debole, la regola della giungla, mors tua vita mea. Sembra la lotta tra due bestie affamate, il patriarcato primitivo ove saggezza e umanità erano ancora chiusi nel seme della vita. Dovrebbero esistere regole, ma regole nella vita non ci sono. Ognuno avanza e indietreggia come meglio crede. Si avvale della facoltà di non rispondere, conquista la vetta scalando una montagna rocciosa ma della società cosa ha compreso poi? Cosa bisogna fare per sentirsi bene?
Astrid apriva la bocca e accoglieva quanti più falli avevano avuto l’onore di depravare la pudicizia della giovane. Privare una novella di qualcosa, è come guardare Dio negli occhi e dire di aver estinto il male con uno schiocco di dita - o ancora meglio, guardare il diavolo dall’alto del / suo / regno.
Cosa fare a questo punto?
Avesse potuto, avrebbe pianto. Ma dalla bocca dello stomaco giungevano solo conati di vomito verso sé stessa. La collisione dell’odio ha dato forma a un tornado di emozioni, e quand’esso cesserà, la fiamma della sopravvivenza avrà smesso di ardere.
Come neve che attecchisce al suolo, Astrid attecchirà il proprio corpo - morto. La fine è vicina. O ciò era il suo immaginario. Affliggersi fino alla fine, incolparsi e prendere atto delle proprie azioni - ma che brava! Hai finalmente deciso di crescere! Troppo tardi bestiolina. Il diavolo è dinanzi a team guardalo, salutalo - ti sembra familiare? Trema la terra perché hai svegliato il can che dorme. Balla con me, in punta di piedi - o scatena il tango sensuale, ma ricorda che questa è una danza a due : sarai degna di essere la sua_ compagna? Il diavolo non vuole nessuno. Sei solo un’anima macchiata dalle tue insicurezze. Non è peccato, non sei uno stimolo divertente. Solo una brodaglia di futili e inutili sentimenti falsi. Ti illudi Astrid. Sei la componente primordiale del caos. Fottiti.
Le acque del mare si divisero : deja-vù. Chi è degno come Noè? Schiavo di Dio, compare del Diavolo. Due facce della stessa medaglia - il desiderio di vendetta esplose come una bomba.
Gli occhi verdi si spensero. In lei bruciava un incendio. Ora è solo vittima dei propri reati, imputata del mondo. È questo che significa essere umano, essere animale. Agglomerato di cellule. Cosa credevi di meritare, così facendo? Pietà? Benedizione?
Ecco, prendi : tangi la chiave della tua salvezza, apri la porta del Paese delle Meraviglie - ricordi? Tu sei Alice. Alice ama il cappellaio; chi tra i tanti è il / tuo / cappellaio?
Pazzo. Pazzo. Pazzo.*
- ti prego, smettila!
*Eccoti. Avvilita e debole, come tutti ti ricordavano. Quanto è durata la tua stupida corazza? Petala, sciocca bambina. Hai voluto la bicicletta? Cosa aspetti? Il mondo non ti aspetta, se non stai al passo ti lasceranno indietro. Che crudeltà, eh?! Eppure è sempre stato così, che cosa si poteva aspettare? Da cosa si fugge quando non si sente più nulla? Tutto è andato in fumo.
//parte 1

View more

https://ask.fm/astridreonhato/answers/167343684158 🍓 https://ask.fm/astridreonhato/answers/167398460222 🍓 https://ask.fm/astridreonhato/answers/167398462014

astridreonhato’s Profile PhotoAstrid Reonhato
Il corvino ansimava allo stesso ritmo con cui la gemella faceva entrare ed uscire aria dai polmoni, rossa in viso e rovente a contatto con la pelle solitamente gelida del gemello. Eppure Levi avrebbe giurato di essere ardente al pari di un tizzone sfuggito al focolare, incapace di razionalizzare quanto effettivamente bramasse il poter stringere Astrid tra le proprie braccia. Si beò di quei suoni che lasciavano le sue labbra e la sua gola, accarezzandola e baciando ogni angolo del suo volto come fosse qualcosa di fragile e prezioso. E lo era, in quel frangente di assoluta debolezza dove si era affidata completamente a lui. La gemella si agitava, aggrappandosi al corvino con ogni briciolo di energia che le fosse rimasta. Levi era certo che ad atto compiuto sarebbe crollata, ma le sue braccia sarebbero state la sua culla. Si sporse verso Astrid, all'unisono con lei, alla ricerca delle sue labbra che si mossero veloci sulle proprie, dettando un ritmo che era disposto a seguire. La spavalda timidezza cui lo toccava, baciava, gli dava i brividi. E in quel momento in cui si perdeva nuovamente, Levi seppe che quel contatto più di ogni altro sarebbe rimasto impresso nella sua mente per i giorni a seguire, se non mesi. Percepiva le fiamme consumarlo lì dove le mani di Astrid lo stringevano, graffiavano, segnavano mentre lo implorava di non smettere e continuare quella dolce tortura. Ingoiò i singhiozzi, mugolii e guaiti che tentavano di lasciare la sua gola - ruggendo rassicurante in risposta - sempre più intensi mentre ormai martellava il suo corpo come fosse metallo incandescente da forgiare a nuova forma: la propria.
Toccando l'apice, Astrid lasciò le sue labbra. Levi poté ascoltare ogni nota di quel latrato acuto che le spezzò il respiro. Tutto il suo corpo si tese disperato, stringendosi a lei, liberato il proprio seme all'interno della castana ormai esausta. Astrid gli sorrise, accarezzando i suoi capelli. Le sue dita sfioravano la parte rasata e risalivano fino alle ciocche più lunghe, lasciandole scorrere fino a cadere. Levi non riuscì a impedirsi di gorgogliare, beato, a quel dolce contatto. Le sue mani erano calde, delicate tanto quanto erano feroci nel lacerargli la pelle. Crollò esausto su di lei, stando col capo sul suo petto e ascoltò il battito ritmico del cuore di Astrid che, silente, lo stringeva. Calma. Serena.
Chiuse gli occhi, cullato dal suo petto. Si sentiva sopraffatto da troppe sensazioni tutte insieme, nessuna delle quali superava l'altra in intensità: appagamento, gioia, stupore. Avrebbe voluto dire qualcosa che rispecchiasse appieno il proprio stato d'animo, che comunicasse ad Astrid quanto si sentisse felice nell'abbracciarla in quel modo. Che lo avrebbe fatto di nuovo con lei anche subito. Invece, riuscì ad articolare una singola parola...
«Cazzö...» ... che certamente dava all'altra una vaga idea di quanto incredulo fosse, ma davvero poco esaustiva e sicuramente non raffinata.
[1]

View more

( iv. ) ❛ so tell me dear: can your heart still break, if it's already stopped beating? ❜

—— ( ⌛ ) ᴛɪᴍᴇʟɪɴᴇ ⌵
Se le chiedete del suo passato, Narcissa non risponderà, o semplicemente girerà i tacchi e si allontanerà pur di non rispondere.
Non ha mai conosciuto sua madre e l’unica cosa che sa di lei è che le somiglia parecchio: ha ereditato da lei quelle splendide iridi glaciali ed i lucenti capelli corvini. Ma per il resto vuoto totale. È questo ciò che succede quando porti in grembo il seme del demonio, d’altronde: lui, prima o poi, tornerà per riprenderselo.
Narcissa viene strappata dalle braccia della madre non appena questa ebbe pronunciato, in un flebile sussurro colmo di stanchezza, il suo nome. Dopodiché, della donna nessuna traccia.
Cresce in quel che si potrebbe definire l’inferno, molto simile a quello dantesco, per intenderci. E circondata da torture, violenza e disperazione ne diviene totalmente insensibile. Impara ben presto a non fare domande, anche perché alla fine il suo caro “padre” — sebbene lei non si sia mai rivolta a lui con questo appellativo — non le ha mai fatto mancare nulla. Se non forse la madre, ma, a detta del demone, è un dettaglio trascurabile. Cresce servita e riverita da una schiera di demoni minori e cavalieri fantasma: una sorta di principessa delle tenebre.
Il padre le insegna tutto quel che sa, la educa affinché possa affiancarlo in futuro, nei suoi doveri di demone. E tutto sommato a Narcissa non dispiace quella vita. Pur non mostrandosi fisicamente affettuoso o premuroso nei confronti della sua rampolla, Chernabog le lascia ugualmente le sue libertà, facendola integrare perfettamente nella società umana:
seppur circondata e scortata dagli scagnozzi del padre per tutta la prima adolescenza, la fanciulla frequenta la scuola in Scozia, non molto lontana dunque dal natio Galles. Narcissa, però, è sempre stata di indole riservata, perciò parlare di integrazione è forse un tantino esagerato e, congiunto al fatto che sia riuscita a diplomarsi con ben due anni d’anticipo, diciamo che la sua vita da adolescente è stata inusuale tanto quanto la sua infanzia.
A quattordici anni si appassiona al mondo dell’occulto e al fascino tenebroso della morte; non poteva essere altrimenti, visto dov’è cresciuta. E inizia a sviluppare la sua reputazione di ragazzina strana, inusuale e a tratti inquietante proprio a quell’età, nomea che si porta dietro tutt’ora e della quale va abbastanza fiera.
I piaceri della vita li ha sperimentati un po’ tutti, specie da quando s’è iscritta al Disney College, a soli sedici anni. È per questo che adesso, giunta a ventidue anni, frequenta già il primo anno di specialistica, nella disciplina che maggiormente le si addice: medicina forense.
Cos'ha intenzione di fare una volta terminati gli studi, però, resta ancora un’incognita. Un po' insolito, per una che ama definirsi come una rigida pianificatrice.

View more

iv   so tell me dear can your heart still break
if its already stopped beating

https://ask.fm/HorusDaughter/answers/167580757909

HorusDaughter’s Profile PhotoPasht
Ci sono momenti per cui vale la pena vivere, altri per cui vale la pena morire. Ci sono momenti per cui vale la pena restare, altri per cui vale la pena partire. Ci sono momenti per cui vale la pena attendere, altri per cui vale la pena agire. Ci sono momenti e momenti, Igai li avrebbe vissuti tutti, nessuno escluso se ciò significava vedere felice la sua dea, l'avrebbe assecondata in tutto e per tutto, avrebbe camminato al suo fianco, mano nella mano, l'avrebbe supportata, sopportata, si sarebbe fatto carico dei suoi fardelli, avrebbe gioito per le sue vittorie, il mondo, la vita di Igai ora erano totalmente completi.
Amava la sua dea, e il suo amore era secondo solo al desiderio di lei, di vivere con lei, di vivere per lei, un desiderio taciuto troppo a lungo, ma ora, ora che erano nuovamente insieme, ora che il fato aveva deciso per loro un presente e chissà, forse un futuro all'insegna dell'unione, Igai si era ripromesso di non tacere più, di non esitare più, di non attendere più, e così fece.
Aveva sognato, immaginato, desiderato così tante volte questo momento, che non avrebbe permesso all'impeto di aver la meglio, era un amore selvaggio, questo non faceva di lui una bestia, e così, uscendo dalle acque con la sua dea tra le braccia, si addentrò nella tenda montata per l'occorrenza, senza sapere quale occorrenza fosse. Adagiò il corpo della giovane sopra la coperta ben distesa, e senza indugi si privó della propria corrazza divina mostrando la sua umanità, mascolina, pura, scolpita e ben delineata per un corpo così asciutto, gli occhi, ancora più dorati la cercavano, mentre il resto del corpo scalpitava. Chino, sopra di lei, privó la dea delle sue vesti, lasciando scoperta la sua umanità, ciò che seguì, fu il frutto della passione ardente, del desiderio primordiale, dell'amore fatto materia, l'unione e il congiungimento più naturale che unisce due entità dall'alba dei tempi.
Il Dio si è fatto uomo, per amare la sua donna, per prenderla, per farla sua, per essere ricevuto. Ogni loro membra danzava, ogni arto cercava, afferrava, i cuori impazziti nel petto, i respiri alternati, sussurri, ansimi, moine e gesta alterate e alternate, la brace iniziale divenne un incendio di ormoni e desideri incontrollati, dominati e dominanti, era un tutt'uno il loro, non più un lui, non più una lei, erano un loro, un incastro perfetto, non erano urla le loro, erano canti d'amore, non era una lotta, erano marchi tangibili del loro desiderio. Le loro voci si chiamavano, si dichiaravano, le loro mani si afferravano, i loro sensi si espandevano, le loro intimità si incendiarono.
Ore, ore di vita, di vitalità, di adrenalina..e quando giunse l'ora X, raggiunta la vetta, l'apice, l'apoteosi, il giovane uomo fiorì in lei il seme dell'amore, e lentamente il bronzo di Riace rilassò ogni muscolo. Beato, si accasciò accanto a lei. Il Dio si è fatto uomo, e da uomo libero si legò a lei, nel cuore, nell'anima, nel corpo.
-Voglio farlo tutti i giorni della nostra vita-

View more

httpsaskfmHorusDaughteranswers167580757909

Ma se le donne sono sempre di piú un oggetto degli uomini allora perché si incazzano se tu le cambi con un'altra?

Gli uomini dovrebbero essere rinchiusi in case di cura apposite e usati solo per il seme per la continuazione della specie, per poi rinchiuderli di nuovo vista la loro inutilità.
Ah non stavamo giocando al gioco di chi spara la c4zzata più grossa? Pardon, errore mio.

Ciao, hai mai perso la voglia di raccontarti alle persone? Come l'hai ritrovata?

FreeAnswers24’s Profile PhotoMoonlight Drive
Ho sempre avuto qualcosa da raccontare.
Ho sempre amato l'arte della parola, la voce come strumento, il potere della verità e della condivisione. La scrittura e il canto mi hanno aiutata molto in questo.
Non avevo particolari problemi ad aprirmi con chi pareva cogliere e capire certe profondità, ed anche quando non ero del tutto sicura che il mio interlocutore avrebbe colto il messaggio, non ho mai sottovalutato il potere di piantare un seme. Raccontarmi - e raccontare anche e soprattutto il mio dolore - non era finalizzato al dare meramente voce ad una parte del mio vissuto o al cadere inutilmente nel vittimismo, quanto piuttosto al permettere alla persona che mi stava ascoltando di addentrarsi, attraverso le mie parole, in quella mia esperienza e coglierne ogni sfumatura affinché potesse esserle d'aiuto e, perché no, da esempio.. e così pareva avere anche più senso, aver sofferto così tanto.
"Nella tua vita precedente sarai stata un aedo", mi diceva una vecchia amica che, incantata, mi ascoltava romanzare la mia vita.
Eppure non mi è mai piaciuto essere al centro dell'attenzione, ma la parola, così come il canto, mi trascinava fino a prendere da sola il controllo della mia voce. Come quando al liceo, durante i compiti di italiano, scrivevo fiumi e fiumi di parole e dopo aver consegnato il compito mi ripetevo che sarebbe stato un disastro perché non lo avevo riletto e corretto abbastanza. Poi me lo ritrovavo davanti, immacolato anche dopo la correzione, e mi emozionavo perché quella della parola era una dote naturale, cresciuta e diventata più intensa anche grazie a quel dolore.
(E mi piace, in fondo, lasciar fluire le parole - come adesso, che a mo' di flusso di coscienza non so quel che scrivo e sento che comunque va bene.)
Poi un giorno ho scoperto il silenzio.
Ho scoperto che non tutti quelli che ci ascoltano hanno buone intenzioni. Ho scoperto che non sono un libro aperto, ma ho tutto il diritto di scegliere attentamente da chi lasciarmi sfogliare. Ho imparato a rispettarmi e a riconoscere il mio valore, ho imparato che raccontarsi è un sentimento e così come non lascerei mai qualcuno frugare tra le mie cose, è ancor più importante tenere ben più che chiuse le serrature di tutto ciò che non è banalmente materiale.
Non ho smesso di aiutare chi mi chiama a sé, ma ho imparato a condividere quel che la vita mi ha insegnato senza necessariamente spiegare come. Perché questo non mi rende meno umana, meno gentile o meno me stessa. Sono il frutto delle mie esperienze, ma io non sono il mio passato. E oggi ne sono certa, non esiste cosa più sincera del raccontarmi nella spontaneità e nella verità dei gesti che non hanno bisogno di parole.
Mi sono raccontata a tante persone. Ma chi mi conosce davvero, non ha mai avuto bisogno di chiedere.

View more

Istruzioni per fiorire:

Lasciare che le membra assorbano le lacrime, talune volte è salutare per il corpo.
Quelle lacrime dolci ed euforiche, mentre bisogna scacciare le lacrime amare e salate, portatrici di sventura e solitudine.
Prendere uno specchio e ammirarsi dentro, sfiorarsi e prendersi cura del germoglio.
Annaffiarsi l'anima e spianare il terreno, motrice della propria crescita.
Il corpo roseo sarà il gambo, il primo a germogliare quando abbastanza sole e abbastanza acqua avranno rinvigorito il seme. Dopodiché amore e amore e ancora amore… amor di lettura, amor di musica e arte; amor di parole e sussurri esalati. Lasciarsi sopraffare dalle carezze, da leggiadri tocchi e veli setosi, che si posano su di noi silenziosamente.
Infine, quando il bocciolo si mostrerà, tener bene gli occhi aperti e non cedere per alcuna ragione, poiché l'erba cattiva non muore mai e l'ape, golosa del nettare, cercherà solo il fiore più luminoso in mezzo alla prateria.
E rimembra: fai delle tue emozioni i tuoi petali e dei tuoi eterei sentimenti le tue spine.

View more

Istruzioni per fiorire

“La felicità tenuta per sé è il seme; la felicità condivisa è il fiore”. Hai voglia di raccontarmi qualcosa di bello? 🐞

Imasunder’s Profile PhotoJunilde
E se condividessi i miei semi? E se eradicassi il fiore? Direi, piuttosto, che il seme è il presupposto della felicità e il fiore il suo manifestarsi: difficile nascondere la propria felicità a lungo. I fiori profumano. I fiori sono colorati.
A raccontarti qualcosa di bello finirei per ripetermi, ma ci sono tempi e luoghi in cui la ripetizione è un'escavazione, un'espansione della stessa materia nel suo proprio spazio interno.

Sto guardando un servizio sul pomodoro italiano sai che mancano i derivati e poi c'è il rischio che non ci sono più barattoli per ls conserve e tu che pensi? Siamo al terzo posto che ci ha superato pure la cina

polle85’s Profile PhotoAnge light
Il pomodoro italiano oggi sta vivendo un periodo molto difficile a causa di diversi fattori : 1) l’Italia sta perdendo posizioni a causa del fatto che mentre i derivati del pomodoro vanno a gonfie vele soprattutto all’estero (pelati,passate,polpe) provenienti da 3 aree (nord : Piacenza,Ferrara,Mantova,Parma,Modena),l’area delle conserve tra Nocera,Sarno e giù di lì è quella sud : province di Foggia,Caserta,potenza) ,ma i ricavi sono troppo scarsi a causa del prezzo alto della materia prima,i costi di tutta la produzione soprattutto al nord,mentre al sud il problema maggiore è la stagionalità e non solo. 2) coltivazione meccanizzata,mentre al sud la manodopera è schiavizzata (diciamo quello che è,il caporalato è schiavitù). 3) la gara al ribasso dei costi della grande distribuzione,che non si concentra sulla qualità del prodotto. 4) la differenza tra le vendite interne e l’export : la passata qui la fa da padrone,all’estero fa molta fatica,prevalgono i pelati,che hanno una regolamentazione meno rigida
5) le diverse operazioni della guardia di finanza,le numerose frodi come quelle della Petti e della campana Attianese (pomodori cinesi e lavorazione in Spagna per la prima,pomodori egiziani ricchi di pesticidi per la seconda) più un mega sequestro a San Marzano pari a 270 tonnellate di conserve senza alcun certificato di provenienza
6) all’estero non c’è più l’obbligo del certificato di provenienza,quindi tutta la filiera del pomodoro di qualità e protetto entra in competizione con pomodori cinesi (dai costi bassissimi).
7) la crisi nera del pelato,molto apprezzato all’estero oltre al San Marzano,il cui seme è stato recentemente recuperato ma si tratta di un prodotto di nicchia non più competitivo nella distribuzione
E sai qual è il paradosso ? Il know how che ora hanno i cinesi lo hanno appreso grazie ad alcuni imprenditori campani,che hanno insegnato ai cinesi la lavorazione e la trasformazione dei pomodori in un business negli anni novanta

View more

Liked by: Simone Ange light

“La felicità tenuta per sé è il seme; la felicità condivisa è il fiore”. Hai voglia di raccontarmi qualcosa di bello? 🐞

Imasunder’s Profile PhotoJunilde
Perché raccontartela quando può viverla? ^_^
Guardati questo film (se non lo hai già fatto) e mi ringrazierai :-)
E' una bellissima storia:
La storia fantastica (The Princess Bride) è un film fantasy del 1987.

═══*.·:·.☽✧ ✦ RORY IVY BELL ✦ ✧☾.·:·.*═══

Biografia:
Le fate nascono dalla risata di un bambino che viene poi portata dal vento nell’isola che non c’è, dove trova il seme di un dente di leone, nel caso di Rory fu Trilli stessa a piantare il fiore e ad accoglierla nel mondo.
La sua infanzia è idilliaca, la passa volando oltre ruscelli e dormendo su alberi tanto alti da farle girare la testa, anche se amata dalla madre e dal villaggio si rende conto da molto giovane di non volere rimanere sull’isola per sempre, l’idea di lavorare e vivere nello stesso posto con le stesse persone le dà la nausea e a sedici anni se ne va.
Giovane e sola per le strade di Londra cerca di abituarsi al mondo degli umani e alla dimensione che deve assumere per poterci vivere in mezzo.
Non passa troppo tempo prima che trovi il suo primo lavoro, scoprendo che grazie alla sua altezza può sopravvivere facendo la modella, cosa che non risulterà essere il massimo a distanza di qualche anno, mostrandole il meraviglioso mondo di insicurezze mortali che le si attaccano addosso come un polpo pieno di veleno.
Nel frattempo continua a suonare qualsiasi strumento riesca a toccare, scoprendo di avere un vero talento per la musica, inizia a frequentare locali con musica dal vivo dove per la prima volta sperimenta con droghe di vario tipo e trova quello che sembra essere il suo primo amore.
Entra in una relazione con un ragazzo del posto, Travis, che le porta in giro per la città e la mostra a tutti i suoi amici come un piccolo e brillante trofeo, troppo innocente al tempo non si rende conto di come il rapporto si stia per trasformare in qualcosa di terrificante.
Dopo aver mostrato la sua natura fatata, una mattina Rory si sveglia sola, le lenzuola coperte di sangue e le sue ali rovinate, rendendole quasi impossibile volare da quel momento in poi. Con le ultime forze che le sono rimaste si trascina a casa, continuando a guardare giù verso il mare non riesce a non pensare al fatto che se fosse caduta non sarebbe riuscita ad uscire, il senso di disperazione e solitudine la perseguita ancora un po' quando non riesce a dormire e i riflessi sul suo soffitto le ricordano onde.
Si rifiuta di volare da quel giorno, e ogni volta che passa davanti ad uno specchio dopo un bagno caldo, fa del suo meglio per non trovare un riflesso delle sue ali nello specchio.
Viene mandata all’università dalla madre, che spera riesca a ritrovare un po' se stessa, e se non quello, che almeno si senta meno sola.

View more

RORY IVY BELL

Domingo dominguete, cómo se os presenta? Ahí mi colectiva(a raíz de una pregunta que me hicieron): ¿Alguna vez os han dado puntos/sutura? Si es así, que tal la experiencia? Si es no, le ha pasado a alguien cercano vuestra? Un beso aplastante😘

Dominguete bueno.
Pues normal no está la cosa para salir mucho .
Si me han dado puntos, me dieron de chica puntos en una ceja y por cierto seme quedo la cicatriz, pues mala aunque ni me acuerdo ya que esta chica.
Un beso aplastante😂😘

Tra le donne ci sarebbero sicuramente dei medici e, visto che gli ospedali sarebbero ancora esistenti, potrebbero tranquillamente ricorrere alla banca del seme per la fecondazione in vitro. Ci sarebbe una varietà genetica e tu non dovresti esser padre di mille bambini😂

Si, ma se sarei l’ultimo uomo, il seme sarebbe sempre il mio
Liked by: ☽ mintlau. Laura
+1 answer in: “Una domanda moolto poco superficiale, ma sennò non sarei io: sei l’ultima persona rimasta sulla terra, e hai un potere decisionale abnorme, ovvero poter rianimare SOLO il genere maschile, SOLO il genere femminile, OPPURE nessuno. Chi decidi di rianimare?🧚🏼‍♀️”

Ma io ti ricordavo casta e pura, ora piacevolmente ti ritrovo come Cassandra ansimante; che bel vezzo visivo.

E invece ora respiro orgªsmi d'amore con le dita che vacillano sulle spalle delle grandi verità,
sollevando tutti i gabbiani dalla spuma mentre mi lasciò guardare negli occhi.
E invece ora vorrei che si percoresse il mio corpo, sentiero alberato e fragrante, come fosse la prima pioggia dell’inverno che si lascia cadere adagio.
E invece ora vorrei un branco di pesci, qualcosa così, nella bocca. Un seme che mi faccia dimenticare lo scorrere del tempo, la guerra, il pericolo della morte.
Ma io ti ricordavo casta e pura ora piacevolmente ti ritrovo come Cassandra
+1 answer Read more

Supongo que la mayoría hemos sentido "mariposillas" en el estómago. Cómo se lo manifestais a esa persona? Qué cositas hacéis cuando estáis con esa persona? Os comportais diferente o no?

Hola 👋 😊 Buenas tardes espero que estén bien tu y tu familia 🙏 . Espero que estes teniendo un hermoso dia que te esten pasando muchas cosas bonitas y agradable y que sea de muchas bendiciones para ti y tu familia
Pues fijate que siempre me pongo nervioso , a veces tartamudeo o seme la voz temblorosa y me pongo rojo
y tu?
Supongo que la mayoría hemos sentido mariposillas en el estómago Cómo se lo

https://ask.fm/GiulyBarb/answers/165576793709?utm_source=copy_link&utm_medium=android ~ DAY 15: Azzurro. A voi🦋

GiulyBarb’s Profile PhotoKatsuki かつき
"E un altro giorno è andato, la sua musica ha finito
Quanto tempo è ormai passato e passerà?
Le orchestre di motori ne accompagnano i sospiri
L'oggi dove è andato l'ieri se ne andrà
Se guardi nelle tasche della sera
Ritrovi le ore che conosci già
Ma il riso dei minuti cambia in pianto ormai
E il tempo andato non ritroverai
Giornate senza senso, come un mare senza vento
Come perle di collane di tristezza
Le porte dell'estate dall' inverno son bagnate
Fugge un cane come la tua giovinezza
Negli angoli di casa cerchi il mondo
Nei libri e nei poeti cerchi te
Ma il tuo poeta muore e l'alba non vedrà
E dove corra il tempo chi lo sa?
Nel sole dei cortili i tuoi fantasmi giovanili
Corron dietro a delle silvie beffeggianti
Si è spenta la fontana, si è ossidata la campana
Perché adesso ridi al gioco degli amanti?
Sei pronto per gettarti sulle strade
L' inutile bagaglio hai dentro in te
Ma temi il sole e l' acqua, prima o poi cadrà
E il tempo andato non ritornerà
Professionisti acuti, fra i sorrisi ed i saluti
Ironizzano i tuoi dubbi sulla vita
Le madri dei tuoi amori sognan trepide dottori
Ti rinfacciano una crisi non chiarita
La sfera di cristallo si è offuscata
E l'aquilone tuo non vola più
Nemmeno il dubbio resta nei pensieri tuoi
E il tempo passa e fermalo se puoi
Se i giorni ti han chiamato, tu hai risposto da svogliato
Il sorriso degli specchi è già finito
Nei vicoli sui muri quel buffone che tu eri
È rimasto solo a pianger divertito
Nel seme al vento afferri la fortuna
Al rosso saggio chiedi i tuoi perché
Vorresti alzarti in cielo a urlare chi sei tu
E il tempo passa e non ritorna più
E un altro giorno è andato, la sua musica ha finito
Quanto tempo è ormai passato e passerà
Tu canti nella strada frasi a cui nessuno bada
Il domani come tutto se ne andrà
Ti guardi nelle mani e stringi il vuoto
Se guardi nelle tasche troverai
Gli spiccioli che ieri non avevi, ma
Il tempo andato non ritornerà
Il tempo andato non ritornerà
Il tempo andato non ritornerà"
Cit.

View more

httpsaskfmGiulyBarbanswers165576793709utmsourcecopylinkutmmediumandroid  DAY 15

U kontaktu sam sa jednim dečkom ima simpu i on je njoj priznao da joj se sviđa ali nisu zajedno jer kao mora si posložiti kockice u glavi kao.I on mene pita ako bih ja bila s njim (avantura kao) i ja njemu kažem da ima simpu i on mene pita šta bi bilo ako je nema.Sta to znaci ?

Prvo sto bih ti rekla je da se sklonis od njega. Pa na sta lici to da nakon sto ga ona odbije on odmah ode kod druge, plus zeli da mu ta nova veza bude neka vrsta osvete, da ova prva devojka pozali sto ga je odbila. Grozno, nezrelo ponasanje sa bednom "taktikom". Ne dopusti da te uvuce u tu svoju malu igru koju je osmislio a u kojoj ti uopste ne bi uzivala jer, kao sto sam spomenula, to bi bila igra koju bi on vodio, ne veza kakvu bi zelela. Dzabe mu je sto postavlja ovakva hipoteticka pitanja samo da bi te nanamio ili sta god ima u glavi jer stvari nisu idealne, nimalo. Ovde imamo situaciju u kojoj on zeli da te iskoristi samo da ne bi bio sam i da bi toj devojci naneo zlo. Sa jedne strane mi je okej sto je odmah izneo kako bi se vas odnos odvijao, nije krenuo sa muvanjem i zavodjenjem da bi ti pokazao da zeli romanticnu vezu vec je rekao da bi to bila neka vrsta "kombinacije, seme". Opet, ne umanjuje to grozotu njegove namere. Mislim da nema razloga da se vasa konverzacija nastavi, posebno ne u ovom pravcu. Postedeces sebe bezveznog nerviranja i razmisljanja.

View more

+1 answer Read more

?? oggi parliamo di emoji ? qual è l'emoji che odi di più!? ?? quando devi fare l'emoji del cuore, quale colore utilizzi e perchè proprio quello!? ? nei messaggi utilizzi spesso emoji oppure sei piu per solo le scritte??

IoSonoBoris’s Profile PhotoIo_non_Sono_Boris
direi proprio ?, credo che sia l’espressione massima di rabbia passivo-aggressiva che esista ahahah o almeno io la uso con questo scopo quindi va da se che non riesco a fare a meno di vederla così; il cuore che utilizzo è il seme delle carte perché è classico ma la tonalità di rosso è molto più bella ed è il mio colore preferito ♥️; nei messaggi in realtà non uso praticamente emoji a parte due o tre classiche o qualcuna per rispondere soltanto con quelle e concludere la conversazione ahahah, su ask ne utilizzo molte di più perché essendo ampi i testi le uso per staccare al posto dei segni di interpunzione che sarebbero molto più formali :)

https://ask.fm/Eagle_Hawks/answers/163591663655 non mi ricordavo se ti avessi mandato il link o meno quindi......:D :D :D

Eagle_Hawks’s Profile PhotoHawks
Il suo corpo era fresco, nitido, pagine giallastre di un libro vecchio ma che narrava una storia nuova, unica, rara. Anastasia era il fiore appena sbocciato in una primavera gelida, la speranza di salvezza, la guida per il viaggiatore disperso. Aveva condotto Hawks in un mondo plasmato unicamente per le loro anime, diverse ma complementari. Si erano incastonati come perfetti tasselli di un puzzle, originando la più maestosa delle immagini dipinte. Non era descrivibile la magia creatasi sul letto, tra movimenti lenti e sussurri acuti e passionali.
Hawks e Anastasia danzavano sulle nuvole, in punta di piedi, sfiorando pelli profumate, intrecciando corpi ignudi, liberi. Anastasia era avvolta da un vortice di sentimenti, piaceri assoluti e unici; il sangue si era concentrato in tutto il corpo, ribollendo, emanando tutto il calore e coinvolgendo i ritmi spasmodici di ambedue. Ed ecco l'atto, l'amplesso svolgersi, il pennello tracciare la sua riga sul telo bianco: un colpo, un altro ancora; è dolore e poi piacere e ancora dolore e poi piacere. Le due facce della stessa medaglia si alternavano, le mani si cercavano e le bocche si bramavano e Anastasia si abbandonava ad ogni titillo gioioso, armonioso e indomato. Cos'era mai questo? Come poteva un corpo sopportare una tale eccitazione?
La bocca sopraffatta alitava i sospiri strozzati della fanciulla; si sentiva come cadere durante il sonno, anche se non era mai stata in un posto più sicuro. Le moine echeggiavano acute nella stanza, fondendosi coi rumori dei loro bacini scontrati, e più lui chiedeva più lei dava e più arrivavano a toccare il cielo con le dita. Le mani di Ana sprofondarono sulla schiena del maggiore, anch'egli crogiolato sul corpo di lei per concludere nel culmine del piacere il loro amplesso, sfiorandosi come mai i loro corpi avevano fatto. I tessuti imperlati mischiavano i loro odori, i loro ormoni. Le bocche schioccavano baci animati, ardenti come fuoco e si scambiavano i loro pensieri, nel silenzio, nell'abbraccio. Anastasia sarebbe rimasta così per sempre, in quella posizione.
Le gote tinte di rosso, le labbra gonfie, i seni pulsanti e il cuore battente… il corpo parlava da sé sicché la mente persa e confusa ritrovava il suo equilibrio.
Ospitava sul proprio petto la testa di Hawks, gli carezzava i capelli, si inebriava del suo odore di uomo. Si chiedeva se fosse reale o se il Diavolo le avesse giocato solo un brutto scherzo — le tremarono le gambe al pensiero. Schiuse appena la bocca, ma non disse null'altro; i suoi affetti parlavano più di mille parole e Anastasia sapeva bene che il suo amato avrebbe recepito ogni suo singolo seme e lo avrebbe raccolto per seminarlo nel cuore.
Sulla pelle vi erano ancora i residui di un corpo assaporato da una gola bramosa; entrambi profumavano di amplesso etereo.
«Si può vivere così per sempre?» mormorò titubante, ansimante, appagata.

View more

httpsaskfmEagleHawksanswers163591663655 non mi ricordavo se ti avessi mandato il

Una ricerca dice che la cioccolata è il cacao stanno scomparemdo. La cina sarebbe la seconda nazione più potente per quanto riguarda il consumo di cacao. Tu ami il cacao?

polle85’s Profile PhotoAnge light
Il cioccolato è un alimento derivato dai semi della pianta del cacao (Theobroma cacao L.) diffuso e ampiamente consumato nel mondo intero.
Il cioccolato – oggi
Oggi, il cioccolato come lo troviamo in commercio è il risultato di esperimenti di produzione riusciti con successo sul seme del cacao e la miscelazione con altri ingredienti: la frutta secca, i canditi, altri aromi; resi possibili grazie alla larga diffusione tra il pubblico di questo prodotto dai primi dell’ottocento.
Il cioccolato è passione, esperienza sensoriale a 360° dall’olfatto al gusto, dalla vista al tatto. La sua consistenza può essere morbida o dura, lucente o opaca; il suo gusto, dolce oppure amaro.
Il fondente è il più pregiato tra i prodotti e si riconosce per il suo inconfondibile gusto dolce che lascia una nota di amaro in bocca un’esperienza da provare e riprovare ancora.

View more

Una ricerca dice che la cioccolata è il cacao stanno scomparemdo La cina sarebbe

Como fue que te enteraste de la muerte de tu papá y que sentiste en ese momento

Fue de las cosas que mas me han impactado,estaba trabajando y tenia gente,cuando de pronto me marcan para decirme,rompi en llanto y no podia dejar de sentir un nudo en la garganta y como seme apachurraba el corazón,nadie esta preparado para un golpe asi,la culpa me inundó y aun siento un poco,por que el y yo no nos frecuentabamos mucho,quiza por orgullo de si el no me busca yo tampoco y asi,y cuando justo habiamos tenido una charla donde dijimos que sentiamos y todo empezaba a mejorar paso eso... sin duda aun sigue doliendo mucho.

Ti ritrovi spesso nei temi della sessualità più di nicchia? Io? Non mi ritrovo per niente nella sessualità. Sono graysexual. Ho conosciuto molte persone con inclinazioni inusuali e, giocoforza, ho conosciuto diverse parafilie.

No.
Però posso dirti che in alcuni periodi mi sono sentito "demisessuale" o una roba del genere, se la definizione corretta di questa roba è "sei davvero attratto solo da chi ha un legame con te", ovviamente (è ovvio solo per me, forse) restando nell'eterosessualità: quindi legame con donzelle che conosco abbastanza da scaturire una curiosità.
Sono solo periodi. La stragrande maggioranza del tempo sono uno che produce seme che poi cerca di essere espulso con la scusa di sentimentalismi sempre più scialbi e diluiti.

¿Les ha pasado? Estar viendo/escuchando vídeos musicales en YouTube y de repente les sale una publicidad de otra canción pero no le das skip porque suena bastante bien, y hasta vas a ver el video directamente en su canal, bueno me pasó hace un momento ?

Dulce95_’s Profile PhotoDulce Zamu
Jajjaa hay dulce soy igual que tu hasta seme olvida ya depues me acuerdo del video en youtube que Estába buscando jaaja

Ohhh, muy interesante elección ?? muy bonitas vistas tienes un buen gusto ? si algún día visitas la isla me gustaría ver fotos desde tu perspectiva ??

GerardoGaleAmador’s Profile Photo❆ Ger Frost ❆
Gracias?,Obvio les conpartire mil fotos cuando seme haga ir ?❤, tambien me encantaria ir a Giza?✨
Ohhh muy interesante elección  muy bonitas vistas tienes un buen gusto  si algún
+1 answer in: “Si ganaras unas vacaciones pagadas a cualquier parte del mundo por 1 semana ?? , ¿A donde viajarías? ✈️??‍♂️”

?: Hace un rato ví que una persona me menciono en 2 preguntas mías (la del 6@ y 8@) y me pregunté ¿Cómo es que puedo ser su 6@ y 8@ a la misma vez? Y la verdad es que solo me dió risa ? ✳️ ¿Alguna vez te ha pasado? Quizá lo hacen para conseguir más ❤️ y ? jaja ?

ferr_galvan’s Profile PhotoFernanda Galván
No me ah pasaso pero si debe ser eso,solo para conseguir mas,aunque por ejemplo a mi si me ah pasado que despues de unos dias seme cambien los arrobas de lugar ?

https://ask.fm/carlosel96/photopolls/176857062?utm_source=copy_link&utm_medium=android Tengo una duda quisiera saber si te gustaria a ti que me fuera de ask o me quedara? Y porque seme sincera Porque veo que los anónimos siguen y yo ya expliqué y no entiendo porque siguen creyendo

carlosel96’s Profile PhotoCarlos ernesto
Yo no entiendo por qué haces caso a los anónimos, ellos lo único que quieren es hacer daño, tu sabes cómo eres, y que no haces nada con maldad, porque les haces caso? Ignorales, no dejes que te afecten, son unos cuarentones que siguen viviendo con sus madres y se lo pasan bien haciendo daño al resto. También tienes la opción de quitarte las preguntas anónimas
+1 answer Read more

https://ask.fm/carlosel96/photopolls/176857062?utm_source=copy_link&utm_medium=android Tengo una duda quisiera saber si te gustaria a ti que me fuera de ask o me quedara? Y porque seme sincera Porque veo que los anónimos siguen y yo ya expliqué y no entiendo porque siguen creyendo

carlosel96’s Profile PhotoCarlos ernesto
Ya vote y mi motivo es secreto ?
Oye chico ignora lo que dicen las demas personas ?
+2 answers Read more

Language: English