#viaggiare

19.1 K people

50 posts

Posts:

Non lo so chiedi alla persona meno adatta

dorianafermo97’s Profile PhotoDoriana Fermo
Ok volevo dirti che mercoledì su Disney plus fanno il film il doctor strange nel multiverso della follia. Una ragazze è in grado di viaggiare nel tempo atteverso gl universi e per questo è inseguita da un demone. Poi venerdì 24 giugno si infinity parlano delle famiglie di sorelle Williams le tennista. Poi giovedì 23 giugno la cena perfetta che sarebbe silu Amazon prime che parla di una cena tre un camorrista che collabora con una cuoca. Poi martedì si raiuno fanno papà per amore.

Ermal, Ennio Morricone, e la sindrome di Stendhal

controconcorrente9’s Profile PhotoControconcorrente
A Ermal capita spesso di piangere guardando un film, di emozionarsi (anche parecchio) e lasciarsi andare. Eppure, Ennio Morricone rimane uno dei pochissimi casi in cui si avvicina a soffrire della sindrome di Stendhal. Quando l'emozione cresce così tanto, da diventare (quasi, nel suo caso) un malessere. Di certo una malinconia lo assale, lo fa sentire piccolo piccolo, lo scuote nel profondo. E' una sensazione particolare, piacevole per certi versi ma quasi odiosa per altri. Gli capitò già quando ascoltò il maestro dal vivo, in diversi suoi concerti. Uscito dalla sala, era frastornato. Viveva complessi d'inferiorità, peccava di bassa autostima, si chiedeva: "Cosa farò io, nella mia vita, di anche solo lontanamente paragonabile a tutto questo?". Al tempo era giovane, piccolo, ingenuo, impaurito dalla vita. Col tempo maturò, divenne più fedele a se stesso, smise di mortificarsi troppo in quella guisa. Però, quel sentore di enormità, di grandiosità, di maestosità, in fondo rimane ancora oggi ogni qualvolta si sofferma di più sulla sua musica. L'ultimo episodio scatenante? La visione del film/documentario "Ennio", di Giuseppe Tornatore, amico del protagonista. Una delle scene iniziali lo ha trascinato. Tornatore è un grande regista, indubbiamente, ed è riuscito a confezionare un documentario che non si aspettava. Non un capolavoro in senso tecnico, ma di certo un grande lavoro artistico grazie ai temi di Morricone proposti durante quei (circa) centocinquanta minuti. E grazie a qualche trovata, nel montaggio e negli effetti visivi, particolarmente apprezzata. Ermal ascolta la musica di Ennio da quando aveva sedici anni, e ora che ne ha poco più del doppio ancora non si è stancato. Considera Morricone un pilastro della musica, un'icona eterna, un compositore senza tempo. Ebbe addirittura l'onore di incontrarlo, un giorno, a Roma. Era un incontro col pubblico in via del Corso, nel negozio "Messaggerie Musicali", che oggi nemmeno esiste più. Ringraziò il maestro per averlo emozionato in tanti anni della sua vita. Stanco e provato dall'età e dagli impegni lavorativi, Morricone non capì. Ma ebbe comunque l'occasione di scattarsi una foto insieme a lui. Ermal condannava l'idolatria, detestava la vanità, credeva fortemente in Dio. Infatti quel compositore per lui non era un idolo, ma certamente un importante punto di riferimento formativo, musicalmente ed emozionalmente parlando. La sua adolescenza non sarebbe stata la stessa, senza quelle musiche. Guardava il soffitto, sdraiato sul letto, sognando il grande amore. Invece di passare le serate a masturbarsi, come facevano tutti i suoi coetanei, egli preferiva viaggiare con la mente, andare in luoghi lontani, immaginare proposte di matrimonio ad una ragazza che chissà se avrebbe mai incontrato. Ancora oggi vive la sua solitudine, con serenità, e adesso fa più attenzione ad ascoltare Morricone con la stessa intensità di un tempo. Quel documentario è stato un imprevisto, superato dopo ore di profondo smarrimento.

View more

Ciao 🗯 Cerchi un senso per questa vita? Perché?

SamanthaMarioli’s Profile PhotoMetanoia
Ciao! Cerco un senso alla mia vita che è quello che dovrebbero fare tutti.
Diciamo che un senso per la mia vita è quello di fare esperienze. Che sia leggere, viaggiare, prendere decisioni rischiose, proprio quelle di cui hai tanta paura.
Di assaporare tutte le sfumature che questa realtà ci ha dato e che i nostri antenati ci hanno permesso di vivere.
Un po' di riguardo anche nei loro confronti.
Te mi chiedi un perché io cerco le esperienze come senso alla mia vita, e per quanto banale e scontata come risposta è proprio perché mi sento vivo!
Liked by: Merak Morgana. Metanoia

Se una navetta spaziale viaggia alla velocità della luce, i fari funzionano?

zirobnum’s Profile PhotoZirobnum
Non è possibile per una navicella di, qualsiasi tipo, viaggiare alla velocità della luce, né ora, né in futuro e questo perché invaliderebbe la teoria della relatività ristretta. Ma poniamo che, per assurdo, sia possibile, in questo caso funzionerebbero, ma viaggiando alla stessa velocità i fari non illuminerebbero nulla.

Oggi a linea verde link faranno vedere un materiale che arriva dal futuro in grado di fare tritare i rifiuti a distinguerlo per vari colori e tu che pensi? Poi che pensi di un giovane che vuoke unire la passione dei droni con l agricoltura?

polle85’s Profile PhotoAnge light
Io ho letto che esiste un modo di viaggiare nel tempo. Lo avrebbero già scoperto, solo che mi sa non tutti se lo potranno permettere.
Liked by: Daniele

Con tutto il rispetto per te e per chiunque, se mi voglio segar* metto su Pornhub. Quando voglio avere conversazioni costruttive allora sì che mi piace parlare con le persone.

Non ci sarebbe nulla di male se cercassi anche della compagnia, alla fine un conto è vedere un video, un conto è viaggiare con la fantasia insieme ad una persona che ti attrae, personalmente preferisco la seconda, ma se fossi single dubito fortemente che riuscirei ad avere una conversazione del genere esplicita con uno sconosciuto come fanno molti, ho bisogno di un'attrazione fisica e soprattutto mentale, sono abbastanza selettiva e difficile su queste cose lol
E soprattutto non riuscirei proprio ad iniziarne una dal nulla, anche con una persona fidata, avrei bisogno di un' "infarinatura" (capiscimi al volo) hahaha

Come descriveresti, a parole tue, la notte?

ShaAzaOtaku0122’s Profile PhotoNoras J.
A mio parere, è l’unico momento in cui una persona lascia uscire tutte le sue fragilità e preoccupazioni. Durante il giorno siamo impegnati nelle varie attività, ma appena siamo nel buio, la mente inizia a viaggiare, e non è sempre una cosa positiva. I dubbi ti fanno “pat pat” dietro la schiena. È l’unico momento in cui tutte le maschere crollano, infatti diventiamo tutti sentimentali, o filosofici.

Secondo voi chi impara più lingue, può sempre viaggiare?

non è detto.
in realtà conta di più la situazione economica che hai.
se fai caso all'influencer poliglotta antonio parlati, che ne parla 6, ha affermato in un'intervista che non è mai stato all'estero e che non può come dice lui permetterselo.

Se potessi viaggiare ovunque nel mondo, dove andresti?

AndreaZenatti’s Profile PhotoAndrea93
Ma guarda, se dovessi rispondere istintivamente ti direi che la risposta risiede proprio nella tua domanda: ovunque.
Ora come ora mi piacerebbe però visitare Seul, almeno farei tacere questa smania che ormai mi "perseguita" da mesi. È una delle poche metropoli che ho voglia realmente di visitare e vivere - non vedo l'ora di poter realizzare questo mio desiderio.
Se potessi viaggiare ovunque nel mondo dove andresti
Liked by: Camelia Merak Heidi

Meglio Harry Potter o il signore degli anelli?

Un po' come chiedere se è meglio la cioccolata o viaggiare in aereo.
Harry Potter è una serie di romanzi di formazione che si rivolgono, quindi, ad un pubblico giovane.
Il signore degli anelli ha tutt'altre caratteristiche: è una lettura sicuramente più impegnativa che riprende alcuni temi del poema epico e della mitologia.
In conclusione direi che non sono paragonabili tra loro.
Se vogliamo paragonarli in ambito cinematografico (costumi, regia, effetti speciali e blablabla) lotr vince a mani basse

Come godersi la Vita al massimo? ✨

MoustaDiagne’s Profile Photo· Mi$tEr·J ·
Innanzitutto conoscere se stessi quindi fare un lavoro su di noi che ci permette di chi siamo, di cosa abbiamo bisogno-voglia perché se non sappiamo questo difficile che possiamo individuare ciò che ci fa vivere al meglio, anzi, cadremmo sempre a lottare-vivere battaglie/relazioni che non sono nostre.
Ridimensionare gli ostacoli che la vita ci pone, a volte ingigantiamo un problema quando in realtà è minuscolo, niente è impossibile.. se ti ritrovi davanti a quell’ostacolo è perché per andare avanti-maturare-saper vivere la vita, devi necessariamente superare quel preciso blocco, le scorciatoie non portano da nessuna parte. Gli ostacoli non sono solo qualcosa da superare e poi dimenticare, sono qualcosa da cui imparare- su cui si può lavorare- se salti con insufficienza e superficialità, te lo ritroverai più in là.
Non temere le sconfitte perché così come le vittorie, insegnano e segnano nel profondo e sono un incipit a doversi riguardare dentro, e se necessario a cambiare atteggiamento. Un fallimento aiuta a dare il giusto peso alle cose, motiva a guardare le situazioni da nuovi punti di vista, così come le delusioni, entrambe aiutano ad aprire gli occhi.
Imparare a stare solo per scegliere con chi stare, e non circondarsi inutilmente di persone per colmare spazi. Le persone che decidiamo di avere nella nostra vita devono essere affini al nostro animo, deve esserci uno scambio reciproco nell’essere la versione migliore di noi, una sorta di “valore aggiunto” qualcuno che dia ancora più colore alle nostre giornate.
Imparare dalle differenze, avere una mente aperta, viaggiare anche una gita fuori porta, vedere posti nuovi, aiuta a conoscere qualche tradizione in più..
Vivere meglio significa vivere senza vergogna l’emotività. Non puoi pensare di trattenere tutto, non ti è di aiuto a mantenere il tuo equilibrio interiore e non permette né a te né agli altri di capire chi sei. E’ importante saper riconoscere le emozioni, così da imparare anche a gestirle nel più proficuo dei modi. Ed è altrettanto importante imparare a comunicarle, altrimenti le persone come fanno a capirci?
Definire i propri obiettivi più grandi, ma comunque lasciarsi andare nel quotidiano-saper cogliere un’opportunità di lavoro o un viaggio.
Una strada in più nel percorso che ci costruiamo giorno per giorno per arrivare alla meta finale, non ci allontana anzi ci permette di cogliere qualcosa che se avessimo proseguito dritti non avremmo colto.

View more

La città più bella del mondo?

Escludendo le città estere sicuramente belle, ma i luoghi-le città più belle di trovano in Italia.
Personalmente, se devo dire la mia basandomi su ciò che ho potuto visitare fino ad ora, io ho nel cuore Firenze e Verona.
Non so esattamente cosa mi lega a queste città, chi mi segue da tanto tempo lo sa, le ho sempre nominate. Firenze per me è arte ad ogni angolo, si respira cultura, non saprei come descriverla al meglio. Pa sseggiare tra le strade di Firenze è come viaggiare tra storia e arte: Chiese, palazzi, musei, piccoli negozi d’arte sparsi ovunque e gli artisti di strada davanti agli Uffizi che rallegrano la via. E infine per riposare dopo la visita della città, una bella passeggiata in relax nei Giardini di Boboli, storico parco fiorentino da dove si può ammirare il magnifico panorama della città.
Verona fa sognare…è una città che ha tutto: storia,eleganza,magia, con il suo fiume,così imponente e forti le sue acque…maestoso Adige! che scorre sotto le mura di Castel Vecchio. È la città degli innamorati, così come Firenze è considerata città dell’amore.
Sono due città signorili dove si respira romanticismo.

View more

La città più bella del mondo

Se potessi viaggiare ovunque nel mondo, dove andresti?💫❣

Non voglio essere ripetitiva, ho già esposto più volte il mio amore per il mio-nostro paese.
Quindi, ti cito un posto “High River” si trova in Canada. È il luogo dove è stata girata la mia serie tv preferita, nulla a che vedere con le risapute serie tv, sono strana-diversa anche in questo. Ogni volta che vedo un episodio, seppur è un film, provo un invidia assurda verso i protagonisti.. vivono di quello che voglio vivere io per tutta la mia vita.
Se potessi viaggiare ovunque nel mondo dove andresti

Ti piacerebbe avere bimbi?😘

Sì, mi piacerebbe averne.
Il vero problema di questi tempi è la pressione sociale. Se arrivi a ventotto anni senza figli e senza sposo, sei in ritardo sulla tabella di marcia.
Io mi ci vedo mamma, ma non ora, non sento ancora l'istinto materno. Voglio poter viaggiare ancora un po', godermi la spensieratezza dei miei anni, voglio amare liberamente ed essere libera da vincoli.

Credete alle vite precedenti? Se si, cosa eravate? Com'era il vostro stile di vita?

UmoreNeroo’s Profile PhotoJane Doe
Assolutamente sì.
Deve esserci un motivo se spesso, visitando posti in cui non siamo mai stati prima o sentendo odori che non ci sembrano familiari, ci sentiamo "a casa".
A me è successo ad esempio quando sono stata ad Istanbul; era la mia prima volta davanti alla Moschea Blu eppure sentendo il suono dell'ezan ho avvertito una sensazione familiare.
Da quel momento ho iniziato a viaggiare con la mente e sono giunta alla conclusione che probabilmente in una delle mie vite precedenti sono stata una delle donne all'interno dell'harem del Sultano e perché no, magari sono stata anche la sua haseki.
Credete alle vite precedenti Se si cosa eravate Comera il vostro stile di vita

Hai mai pensato di: Trasferirti fuori Italia

angelicabrunelli73’s Profile PhotoLa angy
Sì diversi anni fa quando tutti i ragazzini passano quella fase. Crescendo m’è passata e neanche adesso, che ci vivo fuori Italia, vorrei trasferirmi in via definitiva. Non perché io stia male anzi, sto vivendo la vita dei sogni.
Già so che tornare mi sarà difficilissimo, ma non credo sia dovuto al paese in sé. È tutto il contesto in cui sono e che andrà via con me. Stessi qui i mesi successivi senza tutte le persone che conosco, non sarebbe la stessa cosa.
Poi credo che un po’ tutti i posti al di là di casa nostra ci sembrino un sogno, una vita meravigliosa, perché si tratta di una novità. Proprio per questo vorrei viaggiare tanto. Per averne un assaggio. Ma casa mia rimane l’Italia. Ci sono molto legata. Mi sento italiana fino in fondo. Con chiunque io parli, almeno una volta l’argomento “Italia” si inserisce nel discorso. È inevitabile per me. È casa mia.

View more

We adesso hai sentito Doriana (non dirgli) che te lo ho chiesto

artilord0’s Profile PhotoLuigi Di naura
Voglio farti capire che ci sono molti addestramento di uomini volontari che comunque molti non sono nemmeno addestrati. Poi voglio dirti che ho visti immagini in cui comunque le donne partoriscono in sotterranei. Poi sai vorrei parlarti di quanti profughi comunque scappano dalle guerra. Poi voglio dirti che pare che comunque ci soa stato il fatto che c'è uno che dal Sudan è passato in Libia e poi da altre parti.alcuni hfnnl attraversato il deserto. Poi voglio dirti che secondo me non è possibile vivere li. Come i russi che comunque scappano dalle loro terre e l unico modo che hanno di viaggiare prendono il treno per Helsinki da San Pietroburgo. Perché une persone dissidente politica e comunque dice che comunque c'è troppo patriottismo e Putin non gli piace. In russie adirittira devono istruire i bimbi a imporre ciò che devono o non devono dire. Ma ti rendi conto? Voglio pure parlare del fatto che ho visti l immagine di un pakistano che scappava dalle guerra e poi arrivava in Bosnia dove lo picchiano e usano il taser. Ma ti pare giusto che loro per avere asilo devono dare un senso a queste vite. Ma tu pare giusto che vi siano persone russe giovani che non possono più avere una carriera perché non è più possibile nemmeno fare viaggi di lavoro perché le compagnie straniere vanno via.

View more

Per te esiste un età giusta per andare a vivere da soli?

dogtheblog’s Profile PhotoUn cane di nome Stan
Guarda io 23 anni e ho casa per conto mio.
Alcune circostanze mi hanno portato a staccarmi da papà e mamma per condurre la mia Vita in autonomia.
Secondo me per un ragazzo intorno ai 20anni è giusto staccarsi dal proprio nucleo familiare, vivere da solo o comunque con altre persone diverse, viaggiare, fare esperienze, trovare il proprio obiettivo, la propria vera indole sulla spinta della quale coltivare i propri interessi e fondare i pilastri della propria crescita come persona.
La famiglia però, quella "stretta" in particolare, deve restare un legame Forte, il rapporto con i cari va nutrito e mantenuto Vivo nel tempo.
Soprattutto nei primi periodi di vita lontano da mamma e papà sarà molto importante sentirli vicino anche magari soltanto al telefono, una chiamata, una visita ogni tanto nel weekend ecc
possono davvero fare la differenza in momenti bui

View more

sai...a volte penso al futuro, al fatto che vorrei sposarmi, avere dei figli...nn è che mi aiuteresti ad averne un paio belli cm te?!

I Me contro Te hanno presentato sul loro canale YouTube il trailer del loro terzo film intitolato “Me contro Te Il Film – Persi nel Tempo“, che uscirà al cinema il 1 gennaio 2022.
Dopo lo straordinario successo dei primi due film, in questa nuova pellicola Luì e Sofì saranno protagonisti di un’avventura che li porterà a viaggiare nel tempo. Come sempre, saranno accompagnati dal loro amico amico Pongo ed avranno come avversari il Signor S e Perfidia, oltre ad una nuova antagonista.
Diretto da Gianluca Leuzzi, anche regista dei primi lungometraggi, da un soggetto di Luigi Calagna e Sofia Scalia, il film è scritto da Emanuela Canonico, Andrea Boin, Luigi Calagna e Sofia Scalia.
La fotografia è di Vito Trecarichi, il montaggio di Davide Cerfeda, la scenografia di Mario Torre, i costumi di Tecla Turiaco e le musiche originali di Stefano Della Casa.
“Me contro Te Il Film – Persi nel Tempo” è prodotto da Warner Bros. Entertainment Italia, Colorado Film Production e Me contro Te.

View more

saia volte penso al futuro al fatto che vorrei sposarmi avere dei figlinn è che

La distanza vi fa paura?

sarettalise’s Profile Photosarettalise
Mi fa paura diventare come quelle coppie che si sentono impegnati, consolidati a tal punto da creare voragini tra i loro cuori.
Non c'è distanza più brutta che essere accanto a qualcuno, avere il proprio nome accanto al suo di continuo ma essere così distanti con le anime, con i pensieri, con i cuori.
In questo caso, sì, mi fa paura la distanza.
Ho avuto modo di amare anche quella distanza fisica, geografica, quella che ti impediva abbracci.
Oggi però il mondo è grande quanto uno smartphone, puoi fare tutto.
Qualora ci fosse distanza, puoi ricorrere ad un corriere per un piccolo oggetto. Per dei fiori, qualcosa di "vivo", che abbiano un profumo e che, ogni volta che li si guarda, ti fa pensare "c'è per me". Ad una lettera spedita, per aver quel brivido nel riceverla, curiosità nel leggerla, conservarla per rileggerla.
Oltre al fatto che, se due cuori sono vicini, battono insieme sempre. Trovano sempre il modo per vedersi, sentirsi, non smettere di vivere la vita dell'altro.
E, forse, sarà anche costoso... ma non rinuncerei a viaggiare più e più volte anche solo per un abbraccio, per un bacio, per star lì a guardare la sua vita lontano da me, godermela mentre sorride perché mi troverebbe appena si gira.
Insomma...
... la distanza esiste solo per chi, oramai, non ha sentimenti e forze per distruggerla.

View more

mi piace tantissimo il tuo modo di scrivere, è bellissimo leggere le tue risposte. Spesso mi fai veramente entrare nel discorso, viaggiare la mente, immergere nelle parole, nei tuoi ragionamenti. Come sei arrivata a fare ciò? il tuo percorso di studi, lettura di libri, altro?✨

MoustaDiagne’s Profile Photo· Mi$tEr·J ·
Beh, ti ringrazio moltissimo, è davvero un complimento che apprezzo infinitamente! In realtà mi pare sempre di tentare senza arrivare a rendere le parole nel modo in cui vorrei, la soddisfazione la ottengo di più quando abbandono la prosa e mi do piuttosto alla poesia oppure a forme di associazioni libere come i flussi di coscienza, che sono il mio forte, ma comunque qui cerco d’impegnarmi sempre al fine di rendere la mia riflessione il più chiara possibile senza abbandonare il mio vezzo metaforico, qua e là, e sono contenta che qualcuno ne apprezzi il risultato, davvero ❗️
In realtà comunque credo di non poter associare davvero questa passione ai miei studi, per quanto sicuramente ne è stata molto aiutata: amo leggere e scrivere dai tempi delle elementari, al liceo classico sicuramente ho avuto modo di arricchire il mio vocabolario e di lasciarmi ispirare da milioni di figure nel mondo della letteratura classica e della filosofia, ma in tutta onestà c’è sempre stato poco spazio per l’immaginazione in quel mondo rigido ed austero; all’università mi sono data a psicologia, anche questo un mondo fondamentalmente normativo e poco creativo. Tuttavia, ho sempre amato scrivere ed è una passione che ho coltivato autonomamente, in modo particolare con rare persone con cui ho per lungo tempo scambiato pensieri come fossero storie, ancor più che nella mia solitudine. Ed ho sempre letto molto, sì, anche se trovo che l’università sia il più grande esperimento sociale per far passare la voglia di leggere; riprenderò meglio non appena terminato il mio percorso di studi.
Voglio comunque tornare alla scrittura, infatti per il futuro ho in progetto un master di copywriting per creare il contenuto scritto dei testi pubblicitari, anche se si tratta di una scrittura fortemente controllata ed impostata per scopi di marketing: il mio progetto è di prenderlo come primo lavoro serio per incrementare le mie abilità creative mentre ottengo un minimo stipendio, da lì poi punterò ad utilizzare la mia creatività in modi migliori e ben più liberi.
Mi spiace per il malloppo, ma ho voluto delineare un po’ passato, presente e futuro.

View more

Essendo una ragazza molto curiosa, ti faccio una domanda per fare 4 chiacchiere, caro/a seguito/a. Raccontami una cosa di te, hai carta bianca. Vorrei conoscerti un po’ di più. Niente di serio eh, anche per ridere, un aneddoto, una curiosità 🥰 intanto ti mando un abbraccio e ti auguro buona serata😘

Ann9769’s Profile PhotoAnnù
Sono un po' goffa a volte, e molto sognatrice.
Starei ore a parlarti della forma delle nuvole, se mi sentissi a mio agio.
Ti direi che il profumo dell'erba mi fa stare bene, mi comunica libertà, che essendo molto sensibile se mi metto in una posizione scomoda lo sento subito e ho bisogno di tempo per trovarne una giusta.
Ti direi di quante volte ci sono rimasta male per delle cose che apparentemente possono sembrare piccole, e solo poche persone capiscono, quando gliene parlo, mentre il resto un po' scettica risponde "Vabbè ma non te la prendere".
Ti descriverei, minuto per minuto, i miei pensieri che barcollanti non sanno controllarsi, non riescono a fermarsi, mandandomi spesso in Overthinking.
Osservandomi, vedresti come anche un semplice pensiero, una semplice parola, può farmi viaggiare e trasformarmi completamente in una persona che in quel momento si chiude in se stessa, fino quasi a piangere, senza però farlo, riempiendosi di nostalgia. In quei momenti vedresti i muscoli della bocca, del collo, e delle spalle, irrigidirsi improvvisamente, le braccia chiudersi, e lo sguardo perso in quello che solo apparentemente sembra il vuoto. Se non fosse che nella mia mente è l'opposto del niente.
Ma forse, solo forse, queste cose non le potrai mai sapere, perché forse non vedresti proprio niente, perché se mai mi scorgessi, dietro una vetrina, seduta su una panchina, in autobus nel traffico della città, forse quello che scorgeresti è solo un'espressione fredda, distaccata, distante, che non ti guarda negli occhi, perlomeno non sempre, e apparentemente scocciata.

View more

Dunque tua madre non la faresti mai mettere qui su ask? Come mai?

Bhe se é già morta, 5 anni e 4 mesi fa. Non posso viaggiare a ritroso nel tempo dirgli che morirà per tumore ad i polmoni in un paio di settimane, esattamente il 10 ottobre 2016, se non smette di fumare subito.
Liked by: Daniele Ange light

Ti piace il cibo cinese/giapponese?🌹

RitaTinarelli’s Profile PhotoAndsøonthedarknëss.
Non molto, anche se vorrei poter sperimentare in modo autentico queste due gastronomie; le proposte dei ristoranti sono certo appetibili - benchè non mi piaccia il pesce crudo e dunque neanche il sushi - ma preferirei di gran lunga mangiarle sul posto, là dove sono nate. Quindi spero anche di viaggiare verso l'Estremo Oriente un giorno. E la cosa più incoerente di tutto questo discorso è che la cucina indiana invece mi piace molto, e l'ho assaggiata la prima volta in Austria. Però, ne ignoro il motivo, forse per la sua estrema diffusione, quella cinese e giapponese mi sanno di minor autenticità, perciò desidero di fare questo tipo di esperienza.

Vi piace viaggiare? 🌍

elistellaaa_’s Profile PhotoElii
No non amo proprio viaggiare. La mia amica è sempre stata une persona che non andava mai molto lontane ma ora si è accorta che deve fare ciò che non faceva prima. Come A dire che deve recuperare il tempo perso. Poi voglio dirti che pare che comunque per esempio une ragazza ha fatto un lavoro sul muro ed è rimasta la vite conficcato nel muro

"Viviamo in un mondo di fantasia, un mondo di illusioni. Il grande scopo della vita è trovare la realtà." -Iris Murdoch- E voi, avete trovato la vostra realtà? Io sono rimasto intrappolato tra le illusioni.

musicale85sa9319’s Profile PhotomusicAle
La mia realtà è fatta soprattutto di sogni. Sono un'eterna sognatrice e, in quanto tale, non mi vergogno affatto di ammettere di ritrovarmi spesso con il naso all'insù, con la testa persa tra le nuvole. Ed è proprio perché sono perfettamente consapevole della mia realtà, che ho bisogno talvolta di rifugiarmi nei sogni, in piccole illusioni. E no, stia tranquillo Silente, non mi dimentico di vivere. Mi piace solo crogiolarmi in mondi paralleli, dove posso lasciar vagare la mia fantasia senza sentirmi fuori posto o soffocare. Anzi, credo che questo mio lato più fanciullesco (non so, l'immaginazione dei bambini mi ha sempre particolarmente coinvolta ed emozionata, quindi tendo spesso ad attribuire questo lato ai più piccini) valorizzi ancora di più quella che sono. Non ho timore di sognare in grande uscendo dagli schemi e credo che questo mi permetta anche di vivere più serenamente e con leggerezza tutti quei "e se...". Per non parlare di quanto sia stimolante lasciar viaggiare la mente senza freni, senza preconcetti. Basta così poco poi, per tornare con i piedi per terra: un buffetto sulle guance, sentire il mio nome ripetuto più volte o uno schiocco di dita. E io che me ne stavo così bene lassù! Fatto sta che sognare ad occhi aperti mi rende felice e visto che lo scopo della mia vita è quello di stare bene con me stessa e viaggiare sulle ali della libertà e della felicità, mi sta bene così.

View more

Buongiorno e buon anno, con oggi iniziano le domande sull'amore, per chi mi conosce già sa che c'è una regola, rispondere con coerenza dopo due risposte incoerenti tolgo la persona dalla lista. La domanda di oggi è: Cos'è per te l'amore?

Ila_cre’s Profile PhotoIla♥️
Cosa è, cosa non è. Difficile a dirsi.
È una cosa quando lo provi, diventa l'opposto quando lo senti morire.
Voglio credere di averlo provato, che l'abbia fatto sbocciare anche in qualcuno.
Credo che amare sia togliere quel velo di negatività, di pianti continui, di nuvole nella mente, di incubi ricorrenti. Di angosce, di pesi nello stomaco, per portare un po' di sole, un fiore, il mare, la natura, gli animali.
Portare un po' di Vita.
Un po' tanto da accorgersi che il tempo scorre come un fiume in piena. Che insieme si travolge ogni cosa.
Forse amare è dare quel buongiorno. non tanto perché serva scriverlo come rito, ma perché si vuole essere un motivo valido per vivere quella giornata, essere una carica positiva che possa aiutare a superare ogni momento difficile.
Ed essere quella buonanotte per lo stesso motivo, per porgere una mano su una guancia stanca, lasciar che gli occhi si chiudano con la mente che viaggia con la stessa sintonia che hai iniziato a sentire ad inizio giornata.
Penso che amare sia condivisione di se stessi, anche di quella parte che sicuramente non piace ma che c'è. Voler mescolare due vite non per crearne una singola, no, assolutamente. Ma essere in grado di prendere quanto più dell'altra per poterla vivere con gioia, scoprire nuove passioni.
Amare, forse, è considerare una priorità qualcuno ma solo con lo scopo di tenerla lì, sempre in vista. Senza mai dimenticarsi di lei anche quando le vite ti tengono lontano.
Forse amare è anche avere quel desiderio di qualcuno, anche fisicamente, sessualmente. Voler vivere in quegli abbracci, voler sentire quel cuore battere. Guardare quel sorriso, perdersi in quegli occhi che riflettono all'infinito i tuoi.
Amare, però, richiede tanto coraggio. E non è per tutti.
Perché puoi amare quanto vuoi ma non è possibile farlo in eterno senza concretizzare il fatto che due vite possano viaggiare nella stessa direzione. E qui scatta la parte peggiore dell'amore.
Le ferite, le fughe. Quel sentimento che pur di non morire si tramuta in qualcosa di non vero ma più -reale- di quello stesso amore che è oramai diventato come quello nei libri. Perfetto ma inesistente.
E finisce, si spegne esattamente come un fuoco che arde tanto ma nel momento in cui non lo alimenti più, muore, diventa cenere.
Sì, l'ho provato sicuramente. Ed ho solo cenere dentro causata da chi si accontenta di vivere proprio come un fuoco spento.
Perché i ricordi sono validi, sempre, nel nostro cuore.
E per alcuni vivere di ricordi è meglio che vivere il presente.
Io ho amato il presente, ho amato quel sole, anche quella pioggia, che ha permesso ad un campo di fiorire. Ho amato quel mare, quegli animali. Ho amato quelle ore perso negli occhi, o a giocare con quelle mani. Ho amato perfino leggere libri, che ho sempre odiato fare per anni ed anni.
Amore è Vita ma non tutti hanno la possibilità, o la forza, di vivere. Questo lo sappiamo da sempre.

View more

bisogno di chiedertelo 🤩 Ti piace viaggiare in aereo?

fra_9804’s Profile PhotoFrancesca Conte
Qui ero in viaggio studio con la scuola stavo andando a Màlaga in Spagna ; è stata la mia prima volta in aereo ed ultima perché non mi è ricapitato di fare altri viaggi lunghi.
Devo dire che quando ho saputo che avremmo preso l'aereo avevo un po' di paura fino a quando sono entrata all'interno del velivolo. Quando ha iniziato a prendere velocità avevo un misto tra adrenalina e paura ma tutto si è trasformato in uno" wow" quando le ruote si sono alzate da terra.
Stare a 10000 m d'altezza è emozionante perché non percepisci la velocità e vedi solamente il bianco delle nuvole sotto in contrasto con il sole abbagliante e il cielo azzurro come il mare profondo.
bisogno di chiedertelo  Ti piace viaggiare in aereo

vorresti avere qualcuno vicino in questo momento? se sì, chi?

youuarenootalone’s Profile Photoesistenza esiziale
Le persone che vivono solo nel mio cuore e in quello delle altre che le hanno amate e sono state fortunate nel poterle conoscerle e viverle.
Durante le feste, a volte, il bisogno di rivedere quei sorrisi e vedere in carne ed ossa chi vive solo nel mio cuore e nei miei ricordi si fa più prepotente.
Ci sono quei giorni in cui acuisce la necessità di rivivere determinati momenti, di poter ritrovarmi realmente in situazioni che per altre persone sono -per fortuna loro- ancora possibili. Mancano addirittura i battibecchi.
Manca ogni singola cosa. Ciò che posso fare, però, è solo prendere un respiro, chiudere gli occhi e realizzare che non è possibile, che è la vita.
Faccio viaggiare la mente e questo è quello di cui mi devo accontentare.
(mi scuso per l'italiano pessimo, ho scritto di getto)

Sarà mai possibile viaggiare nel tempo?

Ila_cre’s Profile PhotoIla♥️
Forse se qualcuno ci spingesse sui binari mentre arriva un treno, la cosa potrebbe triggerare un salto temporale... (è un riferimento ad un manga, non buttatevi sulle rotaie non mi prendo responsabilità😭)
Seriamente parlando, sinceramente non saprei. Non la vedo una cosa possibile, ma è un argomento che mi affascina molto ugualmente.

Parola del giorno ESSERE

Ila_cre’s Profile PhotoIla♥️
Alla parola del giorno rispondo con una mia poesia:
Non si giudica un libro solo dalla copertina
e come viaggiare scegliendo posti a caso sulla cartina
Credere alle chiacchiere senza approfondire
e come vivere scegliendo il cervello degli altri per agire.
C’è chi sceglie di ascoltare il pensiero di qualcun altro
chi sceglie di vivere da determinato e scaltro.
La persona che ama conosce in primis se stesso
sa ciò che vuole e non molla per un compromesso
Lotta contro chi cerca di ostacolare il suo cammino
cade ma si rialza anche se l’obiettivo non è vicino
Odia le doppie facce della gente e le allontana
Tenendo strette a se quelle vere come in una campana.
Chi parla da dietro ha deciso di vivere da spettatore
Tu sei avanti perché credi in ciò che fai e lotti da gladiatore!

Cosa ne pensate? https://ask.fm/Myssidia/answers/168929526112?utm_source=copy_link&utm_medium=android

Myssidia’s Profile PhotoMelissa
La lettura è uno dei tanti argomenti che non passa di moda.
Leggere è il cibo della mente, questa frase si sente molto spesso e racchiude all'interno moltissimi significati.La certezza è che leggere fa bene a noi stessi in svariati modi, per esempio aiuta lo sviluppo e il perfezionamento del linguaggio, una persona che legge migliora il proprio modo di parlare. Oltre che relazionarsi in modo migliore con le persone, perfeziona il modo di scrivere migliorandone l'ortografia e arricchendo il proprio vocabolario.Leggere è anche una forma di sfogo, comunicando i propri pensieri e ideali. La lettura può risvegliare interessi su un determinato argomento facendoci quindi appassionare, sviluppando lo spirito critico e facendo suscitare dentro di noi domande. È una porta aperta che ci può portare in tutti posti che vogliamo, ogni libro infatti è a se, leggendo possiamo viaggiare senza nemmeno muoverci fisicamente.Di solito il sabato sera resto a casa o leggo un libro o guardo la televisione.

View more

Com'è la vita da fidanzati?, come fate a sopportare un altra persona così a lungo? 😬

Buggy776’s Profile PhotoBuggy VS
La vita da fidanzati é molto meglio della vita da single solo se trovi la persona adatta a te. (Te lo dice una persona single che attualmente vuole rimanere tale)
Avere sempre qualcuno su cui contare, tornare a casa alla sera e voler raccontare/ascoltare gli eventi di entrambi, viaggiare e vivere in due. Condividere momenti che siano belli o brutti, sapendo che c'é una persona che per ogni tuo fallimento o traguardo sia lí ad applaudire per te, ma allo stesso tempo diventa una persona con la quale competere. Riuscire ad accettare i difetti di qualcuno, solo perché pensi possa arricchirti.

Buongiorno aggiornamento lista seguiti 💕 votate nel sondaggio. Parola del giorno: passato 🦄💕

Dansca1990’s Profile Photo✓ᦔꪖꪀᦓᥴꪖ✓
Buongiorno a te. Sono già passato a votare, per me è si.
Anche i cani sanno viaggiare mentalmente indietro nel tempo, proprio come gli uomini. Questa abilità si chiama «memoria episodica» e permette a Fido di ricordare le azioni dei loro proprietari e di richiamare alla memoria eventi che, al tempo in cui li hanno vissuti, non sapevano di dover ricordare.
Buongiorno aggiornamento lista seguiti  votate nel sondaggio
Parola del giorno

Italia Svizzera 1 a 1. Jorginho ha sbagliato rigore e quindi dovrà fare una gare contro l Irlanda del nord per vedere. La Svizzera pareva in rimonta e poi c'è stato pure io ricordo del mitico Giampiero Galeazzi che sai è mancato. Che peccato

polle85’s Profile PhotoAnge light
Italia-Svizzera 1-1: Jorginho sbaglia il rigore della vittoria, ultimo turno decisivo. Nel primo tempo Di Lorenzo risponde al vantaggio iniziale firmato da Widmer, nella ripresa Insigne sfiora il 2-1 e poi il centrocampista del Chelsea spara alto dal dischetto al 90', la qualificazione diretta ai Mondiali è ancora incerta. La qualificazione dell'Italia ai Mondiali 2022 si deciderà all'ultima giornataperché nella sfida casalingacontro la Svizzera gli Azzurri non sono andati oltre l'1-1, sprecando al 90' anche un rigore conJorginho. Fissano il risultato le reti segnate nel primo tempo daWidmer, che ha gelato l'Olimpico all'11' e daDi Lorenzo, che al 36' ha finalizzato al meglio uno schema da calcio di punizione. Nella ripresa gli ospiti hanno difeso il pari mentre i ragazzi del ctMancinihanno conquistato il dominio di campo e gioco non avutonella prima frazione, sfiorando la rete della vittoria conInsigne. Nel finaleBerardicade in area dopo una spinta, l'arbitro lascia correre ma poi viene richiamato dal Var e assegna il penalty che Jorginho spara alto. Dopo questo pareggioItalia e Svizzera continuano a viaggiare a pari punti (15) ai primi due posti delgruppo C. Gli Azzurri sono in vantaggio di due gol per quanto concerne la differenza reti, mentre gli svizzeri hanno dalla loro i gol segnati in trasferta negli scontri diretti (il secondo parametro che si prenderebbe in considerazione).Quindi per qualificarsi senza passare per lo spareggiol'Italia dovrà vincere contro l'Irlanda del Nord e sperare che la Svizzera non vinca contro la Bulgaria segnando due gol più degli Azzurri.

View more

Cosa vorresti che la gente smettesse di chiederti?✌️

LorenzoReusDiLuzio’s Profile PhotoLawrence.
Ma in realtà qualcuno mi dice che non dovrei più scrivere notizie ma magari fare un mio blog e dicono che avrei molto successo ma io sono una persone umile e rispondo che chi pensa che uo voglia solo arrivare ai vertici del successo non è così. Non cerco pa popolarità ma cerco l umiltà. Ora voglio raccontare che voi sono molte ingiustizie tra cui pare che ka Compagnoa aerea bielorussa che avrebbe vietato agli afghano w ad altri popoli di poter viaggiare nel loro aereo e lo trovo una cosa molto discriminante.

Language: English