#calcio

114 K people

50 posts

Posts:

MOMENT #pastー… I wanna ruin our friendship.

itsaudreybitch__’s Profile PhotoAᥙdrᥱყ
Audrey ー « Quindi a te piace davvero Dawson? » erano entrambe sedute sull'altalena mentre si tenevano per mano. La piccola Audrey non capiva come potesse piacerle un bambino tanto stüpidö, non le sembrava avesse nessuna qualità; a confronto, persino suo fratello Phoenix sembrava intelligente.
Chrisー « Sì, è carino. » allentò leggermente la presa dalla mano e rivolse uno sguardo al giovane ragazzo che stava giocando a calcio con suo fratello Sean.
Audreyー « Io non lo trovo così carino. » borbottò risentita ed anche leggermente infastidita, tanto da stringere con maggior forza la sua mano in modo che non potesse lasciare la presa. Era una bambina e non sapeva districarsi in un complesso groviglio di emozioni che aveva, proprio sulla bocca dello stomaco. Le piaceva passare del tempo con Christine, le piaceva anche quando l'aiutava con i compiti e lei si distraeva ogni cinque secondi, le piaceva sentirla cantare o vedere come suonava la chitarra.
Christine le piaceva ed era la sua persona preferita, non voleva che Dawson gliela portasse via.
Chrisー « Perché tu pensi solo a studiare. »
Audreyー « e penso a giocare con te, non voglio che Dawson si metta in mezzo. » confessò, con un tono di voce leggermente irritato. Era una confessione d'amore per metà.
Chrisー « Non glielo permetterò. » e ciò suonò per Audrey come una promessa eterna, infondo se non si sarebbe intromesso Dawson non lo avrebbe potuto fare nessuno.
#. Ispirata da un vecchio moment della mitica @ziggymoondust e dalla canzone degli Studio Killers.
Un piccolo moment per conoscere i sentimenti acerbi, infantili e teneri di una Audrey alle prese con la scoperta di sé stessa. ❤️

View more

MOMENT pastー I wanna ruin our friendship

Noto spesso che tu e tantissime altre ragazze a domande tipo: mi fai vedere i piedi oppure mi tireresti un calcio lì in mezzo o mi tiri una sberla se ti offendo tanto e altre cose simili evitate di rispondere se no lui si s3ga. E allora? È seriamente un dramma per voi se un uomo si eccita? 🤦🏻‍♂️

Se consideri così tanto normale esternare i tuoi kink/fetish a estranei a caso perché non lo fai di persona? Perché ti nascondi dietro un anonimo se è tutto assolutamente normale e siamo noi il problema?

ciao...se un ragazzo ti mancasse di rispetto tu avresti il coraggio di tirargli un calcio nelle palle?

star3424
E sporcarmi la fedina penale?
Sicuro si tratti di coraggio?
Capisco il feticismo ma ribadisco: sono operatore sociale antiviolenza, giurista, CTU esperto in abusi e famiglia oltre che coach (esperto in traumi, abusi etc)…
Capisco le devianze (sono abilitata anche al trattamento delle stesse come coach) però rendetevi conto che chiedete cose molto al limite.
Cosa intendo per al limite?
Leggetevi l’articolo 581 del Codice Penale.

Posso dirle cosa pensa dei fatti che dicono che hanno annullato il gol A una squadra contro l Inter

polle85’s Profile PhotoAnge light
Come forse ho detto altre volte, non mi interessa il calcio, giocarci magari è bellino, ma vederlo pagando anche per andare allo stadio per guardare dei ricconi calciare una palla è stupido secondo me. Se voglio guardare un riccone basta guardarmi allo specchio 😂😅😅😅

Parte II - @demonhuman ❤️‍🔥

AngelBlackWhite’s Profile PhotoLαια Clαяε - Jσηεs
《Ma sei impazzito?! Potevo uccidērti sul serio! Ma cosa diamine hai in quella zucca? Segatura o escrementi di corvi?! Anche se non so quale delle due sia meglio... non importa! Quello che voglio dire è che / TI AMMAZZO /! Sul serio, potevi mørire! Ma che diavolo... accidenti! Non ci credo, appena un secondo più tardi e saresti...》
Ok ok ok! Devo aver qualche rotellina fuori posto, è vero. Alec dice che da quando ho sfornato quei due / dolci mostriciattoli / sembro più incãzzatä di prima ed io ODIO quando qualcuno ha ragione, grrr!!! Ma tanto come / io / li ho creati li distruggo!
《Perché sorridi? Ah, la cosa ti diverte eh. Dimmi perché. Subito. Oh... Oh! Non è che mi hai tradita con qualcuno vero?! Sei un uomo morto, James Reonhato. Potrei crepäre di infarto per colpa tua e Astrid e Levi non ti perdoneranno mai! Già mi bastano loro due che mi fanno uscire fuori di testa, ci mancavi solo tu adesso! Che ti salta in mente, eh?!》Lo aggredii, ancor più furiosa, eppure mi era mancato. Tantissimo. Così tanto che ero indecisa se tirargli un calciö nelle palle per farlo svenire o baciarlo per quello sguardo da cucciolo di cane bastonato che gli sfoggia. Che schifö. Si, faccio proprio schifö quando cedo a questi pensieri.
《Tch! Fanculø fanculø fanculø!》imprecai a denti stretti. Il mio cuore riprese la sua corsa impazzita. Non avevo altra scelta. Sono una donna d’azione, abituata ad agire d’impulso – le strategie complicate, i fiori, può mettersele lui sa dove. Lo afferrai per il colletto e lo strattonai con violenza, andando alla ricerca di quelle labbra che avevano l’inspiegabile potere di farmi impazzire e subito m’impadronii inaspettatamente della sua bocca, attorcigliando le braccia dietro al suo collo. Lo baciai in modo intimo e cercai subito il contatto con la sua lingua, con trasporto e passione, mista però ad una certa disperazione che non potevo fare a meno di cogliere. La mia lingua non sarebbe mai stanca, la bocca mai sazia. Ne volevo sempre di più. Ancora. Approfondii ancora quel contatto dolce, intenso e intimo. E poi, bruscamente, mi staccai da lui.
《Tch, dev’essere la vecchiaia a renderti così melenso...》lo presi in giro senza cattiveria. Con una mano, andai a sfiorare la sua gota ancora rossa per lo schiaffo di prima, per poi passare tra i capelli. James aveva i capelli lucidi, lisci e molto piacevoli al tatto. Sempre profumati di pulito, tra le mie dita sembravano fili di seta.
《Mi sei mancato terribilmente James, non lasciarmi più sola altrimenti impazzisco di nuovo. E ti giuro che se lo rifarai, ti sbudellerò con le mie stesse mani. Prega che io mi limiterò solo a questo. Per cui adesso cerca di farti / perdonare / in qualche modo e in fretta》e come ultimo avviso, le mie mani scesero sulle sue braccia, tracciano una scia invisibile di fuoco, sfiorano lo stomaco, scivolano sul ventre, finendo sui suoi gioiellini di famiglia. Lo volevo. Ne ho voglia e so che ne ha voglia anche lui e la fame è qualcosa che non riusciamo a controllare.

View more

Parte II  demonhuman

Dato che l"ho appena fatto ti chiedo: ti dei mai svegliat* presto la mattina per guardare un evento sportivo? Oppure si rimast* svegli* fino a tardi la notte sempre per lo stesso motivo?

Ale_BlueRose’s Profile Photo♤αℓєѕѕαи∂яα☆
Anni fa lo facevo ora non più,la cosa che mi preoccupa è che molti giovani attualmente seguono eventi sportivi tipo Nba calcio sudamericano ecc,che giocano prettamente in piena notte fino al mattino solo per aver piazzato una scommessa cadendo sempre di più negli abissi della ludopatia.

@anastasiabaileyb pt.2

*Si chiama effetto sorpresa!:
o semplicemente improvvisazione, fate voi.
La punta del pugnale arrivo a sfiorare la giugulare della fanciulla, ma ecco che l'arma del delitto venne sbalzata via da un colpo ricevutomi alla mano da una piuma rossa volante, sfrecciata come un proiettile.
OH!. Hawks.
A quanto pare ha appena scoperto la bella notizia.
Il pennuto si teletrasportò tra me e Anastasia ancora in volo*
H= LASCIALA STARE! =
*Sboom! Mi scagliò un calcione a mezz'aria che repentinamente andai a parare sollevando dall'interno il mio mantello, talmente soffice ma al contempo duro che il calcio di Hawks fù come se colpisse un muro di cinto.
Il contraccolpo però mi fece strisciare a piedi pari per terra facendomi di fatti allontanare di qualche metro dall'Angelo.*
H= Ana, amore mio. sta lontana da questo mostro!.
Sono stato uno scellerato! Ho perso di vista di vista l'obbiettivo!.
Ana, Nikolai non è quello che ha fatto sempre sembrare!. Ha ucciso tutto il Purgatorio, non ha lasciato in vita nessuno!.
E' un mostro , un Killer seriale che fa parte della dinastia degli Dei Anunnaki!. Ai tempi uccise tutta la sua stirpe puntando poi al Paradiso, voleva la testa di Dio!.
Ma qualcosa andò storto e venne spedito per secoli in Purgatorio. Avevo il compito di tenerlo li per l'eternità ma non essendo presente, il giorno in cui la pena è finita non ho potuto ripristinar lui il sigillo! Sono imperdonabile! =
*Mentre Hawks io rimasi nella mia mattonella, con espressione costantemente divertita, un mix tra un sorriso scherzoso e psicopatico.
Difficilmente mi si vedrà con altre espressioni*
- Hawks, amico mio! La colpa non è tua.
Ti sei lasciato soggiogare dall'amore. E' stato proprio l'amore per Anastasia a tenerti lontano dai tuoi doveri.
E' stat lei a farti perdere la testa e la concentrazione.
Tu sei una vittima amico mio.
La colpa di tutte quelle morti in Purgatorio, è merito di Anastasia. La sola ed unica responsabile......è lei -
*La mia voce risuonò con quella tonalità sempre burlesca e costantemente divertita, anche quando parlo di cose orribili.*
- Avanti Hawks fatti da parte. Ana era un pubblico superlativo! Lascia che finisca lo spettacolo.
Lei è il messaggio, LEI E' IL MESSAGGIO!
Potrai tornare per la seconda parte dello Show se vuoi. Il circo è sempre aperto agli amici -
*Dalla semplicità e strafottenza di come parlavo, adornato sempre da un malsano sorriso si capiva quanto io fossi un essere che non prova pietà o pena.
Nonostante sappia che le mie azioni sono sbagliate, è più forte di me.
Questo senso di libertà etica e morale non riesco proprio a togliermelo dalla mente*
H= Dovrai passare sul mio cadavere prima, Nikolai!. =
- Oh bhe......in questo caso.......in questo caso dovrò far pagare il biglietto per lo spettacolo il doppio di quello che è.
ihihhihihihihhhi poca male, ucciderò due piccioni con......con.....UN PUGNALE! -

View more

anastasiabaileyb pt2

3 headcanons about your character 🧠

➳ Non è una lacrima facile. La penultima volta che ha pianto è stata quando i suoi sono mōrti, l'ultima invece quando si era temporaneamente lasciato con Frida.
➳ È molto bravo a giocare a calcio. Solo che, tra il maneggio e gli esami di antropologia, non ha molto tempo per farlo.
➳ Ha delle cicatricï sulla schiena; alcune profonde, altre un po' più superficiali. Gli sono state inflitte dai colonizzatori bianchi in quell'infausto giorno.
3 headcanons about your character

Che programmi hai oggi?

Tipo pomeriggio da maschio italiano medio: davanti alla tv a vedere lo sport (alla voce "calcio" sostituire con "tennis") e poco altro, visto che non sto ancora molto bene.
Tutto ciò sempre che mio marito non mi avveleni, visto che si è messo in testa di cucinare oggi 👀

1. https://ask.fm/katherineisabeljane/answers/174610288575 2. https://ask.fm/katherineisabeljane/answers/174612421567 3. https://ask.fm/katherineisabeljane/answers/174612421823

katherineisabeljane’s Profile PhotoKatherine I.J. Bailey
E se davvero tu, vuoi vivere una vita luminosa e più fragrante, cancella col coraggio quella supplica dagli occhi. Troppo spesso la saggezza, è solamente la prudenza più stagnante, e quasi sempre dietro la collina è il sole ad alimentare la vita più sprizzante.
Ma perché tu non ti vuoi azzurra e lucente? Ma perché tu non vuoi spaziare con me? Volando intorno, la tradizione come un colombo intorno a un pallone frenato, e con un colpo di becco bene aggiustato, forarlo e lui giù, giù, giù. E noi ancora, ancor più su, planando sopra boschi di braccia tese un sorriso che non ha, né più un volto, né più un'età.
E respirando brezze che dilagano su terre, senza limiti né confini, ci allontaniamo e poi, ci ritroviamo più vicini. E più in alto e più in là, se chiudi gli occhi un istante noi vedrai, ora figli dell'immensità.
Se segui la mia mente, se la stringi dolcemente, abbandonerai facilmente le antiche gelosie, ma non ti accorgi che è solo la paura che ti inquina? E uccide i sentimenti, e le possibilità, e la vita stessa, e la tua stessa vita.
Le anime non hanno sesso, né sono mie, non temere, no, tu non sarai preda dei venti, stringimi la mano, affrontando i tuoi tormenti supereremmo tutti gli eventi. Stringimi la mano, potremmo correre sulla collina, tra i campi di grano, e tra i ciliegi veder la mattina, e il giorno, un tiepido crepuscolo, e poi la sera. E dando un calcio ad un sasso, residuo d'inferno, e farlo rotolar giù, giù, giù. E noi ancora, ancor più su, planando sopra boschi di braccia tese, un sorriso che non ha né più un volto né più un'età.
E respirando brezze, che dilagano su terre, senza limiti né confini, ci allontaniamo e poi ci ritroviamo più vicini.
E più in alto, e più in là, ora noi figli dell'immensità.
-Ora sei al sicuro-
Adagiata sul caldo ed accogliente letto della mia camera, dove il tempo sembrava essersi fermato, dove le spighe di grano, in campi dorati, sembravano riflettere il sole per trattenere tutto il tepore intorno a lei. Dove lungo i viali, i ciliegi piovevano petali silenziosi, che dolcemente si adagiavano per carezzarne il suo triste e dolce viso.
I venti dell'est, portavano profumi d'oriente, affinché ella potesse inebriarsene e rilassarsi.
Non capirò mai cosa esattamente sia accaduto, né il perché.
/flashback/
[Katherine era sul punto di uccidermi, non sarei morto da eroe, e nemmeno da codardo, sarei semplicemente morto, e allora, concedetemi un ultimo desiderio. Strinsi a me la minore e la baciai. La baciai come un uomo bacia una donna, come la rugiada bacia le foglie, come il sole bacia la Terra, e accadde qualcosa di strano. Dal petto della minore, fuoriuscì un denso fumo nero pece, che dissolvendosi nell'aria lasciò spazio ad un raggio di luce bianca, tenue, calda, che circondò il corpo di ella per poi esserne assorbito, a quel punto Katherine perse i sensi e, subito dopo tutto tornò alla normalità.
J: ero certo amico mio, che tu fossi il destino di mia figlia-
-Che..cosa?-
Pt 1

View more

https://ask.fm/AngelBlackWhite/answers/171248782133 🏹 https://ask.fm/AngelBlackWhite/answers/171248762421

AngelBlackWhite’s Profile PhotoLαια Clαяε - Jσηεs
Le tenebre stavano avanzando. Il crepuscolo si fece più cupo. Il cielo privo di nubi assunse una sfumatura viola profondo, simile al colore di una vecchia contusione. Da quella tinta, scivolò nel nero. Per tutto il tempo Alec non era stato in grado di scacciare la sensazione di essere osservato da occhi implacabili, paralizzanti. Corse per svariati minuti, finché il potere che si era impadronito delle sue membra non l'abbandonò. Alle sue spalle, le foglie continuavano a frusciare.
Si guardò intorno, i sensi acuti e vigili, assicurandosi che non lo avesse seguito nessuno né lasciato tracce.
Infilò il corpo da spaventapasseri attraverso la finestra di casa sua, posando i piedi silenziosi sul tappeto di giunchi.
Puzzava di acciaio e carbone e fornace. Puzzava di nemico.
Il vento freddo del bosco lo seguì all'interno e fece frusciare le tende morbide. Il blocco da disegno gli cadde a terra, e lui lo calciò in fretta sotto il letto, come fosse un serpente.
La casa era silenziosa come un mausoleo, lo era sempre stata, eppure percepì una sensazione strana, quasi familiare.
Un barlume corvino catturò la sua attenzione che lo costrinse a voltarsi e colse una sagoma nelle tenebre, dinnanzi a lui; teneva la testa alta, il collo impreziosito da una cascata di capelli neri come inchiostro. Respirò, si calmò e assunse una posizione rilassata. Voleva mostrarsi tranquillo, anche se dentro aveva un vulcano in eruzione di emozioni contrastanti.
«Laia...», la guardò sorpreso, «che ci fai qui? Non dovresti essere alla festa con gli altri?»
Aveva un intuito felino per le trappole: l'aveva preso da loro madre. C'era qualcosa che non andava, lo sentiva, ma cercò di sorvolarlo per il momento.
Le sorrise col sorriso dolce, sbilenco di loro madre. Uno sguardo familiare, quello che le rivolgeva quando da piccola si svegliava da un incubo o quando restavano senza marmellata. Era cambiato, più maturato. Somigliava sempre di più a loro padre. La pelle bronzea, muscoli tonici e fisico scattante – erano legali quegli addominali?! –, lunghi capelli castani raccolti in uno chignon disordinato, occhi verdi come smeraldi e un sorriso che avrebbe abbagliato persino il Sole.
Le insicurezze di Laia, i suoi dubbi e timori, le paure che celava nel proprio animo, arrivarono al fratello chiare e dirette.
Il sorriso era già svanito e il cuore parve fermarsi nel petto. Trattenne il fiato, col viso impietrito, incapace a un tratto di incamerare ossigeno nei polmoni, troppo sconvolto ed esterrefatto per ordinare a quegli organi di svolgere a dovere il loro lavoro.
Sollevò lo sguardo verso quello di Laia e desiderò poter sparire – morire –, qualunque cosa pur di non annegare nel rancore di sua sorella, che lo fissava con tanto disprezzo da fargli fisicamente male e il ricordo dei loro genitori gli squarciò il petto, facendolo sanguinare ancora una volta.
Due palmi si posarono sulle spalle della corvina, veloci ed esigenti.
[...]

View more

Dove ti piacerebbe andare durante un primo appuntamento?🌹

RitaTinarelli’s Profile PhotoAndsøonthedarknëss.
Non ha importanza se il primo appuntamento e con la donna che mi piace,sarà lei a rendere il posto speciale,anche se fosse in uno stadio di calcio con altre 90.000 persone🎩🙂🎩

Ma allora esiste ancora Ask 😂

letiziaaaaaasabatinoooooo’s Profile PhotoLetizia Sabatino
Questa è la domanda più idiota che posso ricevere,non è che se voi vi siete fatti un campo da calcio di cazzi vostri Ask sia fallito,mi sconvolge di più sapere quanta presunzione ci sia in questo genere umano
Il mondo non gira intorno a voi e solo per voi!
🤣🤣🤣🤣
Ma allora esiste ancora Ask

Proposte per il 2023?

Luciafelton’s Profile PhotoLu
Be quella di proporre davvero dei btp che Siano davvero anti inflazione ti pare? Poi magari vorrei che non venissero davvero depenalizzazione i reati fiscali ti pare? Chi avesse adesso gli fanno dei regali la chd razza di giudizio sarebbe? Poi voglio dire che comunque pare che vorrei magari che ip'governo non avesse cancellato 10 milioni di euro per i malati oncologici ti pare e poi aiutano di più le squadre di calcio la che stanno facendo? Noj pensano proprio ai malati oncologico e io sono senza parole. Poi vorrei ribadire un altro concetto molto importante ovvero il fatto di avere letto che in Spagna però i soldi li tolgono alle banche e ai ricchi per aiutare la gente che non riesce a pagare e da noi?

~ Com’è stato per voi essere bambini e crescere fino ad essere chi siete? È un esperienza che rifareste così com’è?🍎🐍

xSatanaelx’s Profile PhotoLucifer
Non mi ci sono mai sentita tale ma nonostante questo, venderei l’anima per tornare indietro. Ogni tanto mi piace tirare fuori gli album-i ricordi dell’asilo, mi innamoro ogni volta della bambina che vedo, sento proprio dentro di me un forte senso di orgoglio, non sono stata impeccabile ci mancherebbe però sono stata grande, mi ci sento tale ogni volta che qualcosa mi porta a ricordare quella che è stata la mia infanzia. Sono cresciuta con molta libera, a sette anni avevo già un telefono-le chiavi di casa, stavo già da sola a casa, ho imparato a “cucinare”, dalla quarta elementare il sabato era il giorno fisso per andare a fare la spesa sotto casa, quando rientravo a casa mettevo a posto i vestiti stesi, la domenica mattina aiutavo mia madre a pulire casa. Il lunedì ovvero il giorno di commissioni mi portava sempre con se, in banca-dal commercialista-alle poste-a comprare le cose per il suo negozio, il sabato andavo a casa della mia nonna seppur non tanto distante ma ci andavo da sola, i pomeriggi quando finivo scuola passavo a prendere Megghi al negozio e per tutte le ore seguenti lei era sotto la mia responsabilità, non c’è sera che mia madre non ha trovato la tavola apparecchiata-il cibo in tavola. Da queste piccolissime cose, mi sono costruita presto la mia “indipendenza”, fino ad acquisire completamente il comando se così si può dire di tutte quelle faccende domestiche e non.
Mi sono privata di alcune cose si, ne sento il peso?
In passato molto di più, ora sono consapevole che non devo avere il rimpianto, non c’è un modo universale in cui un bambino cresce, per me le priorità erano altre e io sono stata all’altezza di ciò che mi è stato chiesto.
Non mi sono sentita protetta, l’assenza di una figura maschile l’ho sentita molto,
dentro casa le mie sere erano per di più infernali ma non mi va di scendere nel dettaglio, mia madre mi ha distrutto l’anima in quegli anni, così posso riassumerle.. però comunque riuscivo grazie alla libertà di cui disponeva a ritagliarmi i miei momenti di spensieratezza, a livello materiale non mi è mai mancato nulla. Sono stata molto fortunata, e sono tuttora grata alla vita. Ho giocato a calcio, avevo l’abbonamento a Mediaset-a Disney, sono stata nella scuola migliore del mondo per me, e quando ci passo davanti sento che mi manca, era la mia casa, ne conoscevo ogni angolo e ogni persona mi aveva preso sotto la sua ala.
È il luogo che mi ha formato e segnato, devo tanto a quelle persone che faranno sempre parte del mio cuore.
Potessi dire loro grazie, lo farei mille volte.
È stata dura crescere perché non ho avuto il tempo che dovrebbe avere un bambino per capire, è stata come una corsa, e anche gli anni seguenti dove avevo qualche anno in più non sono stati semplici ma in questo ci ho messo del mio però ti dirò, non so se sarei diventata quella che sono oggi quindi va bene così.
Mi prendo i meriti e i demeriti.

View more

Chi vince il mondiale?

damianociaffi947876’s Profile Photodamianociaffi94
Al massimo ti posso far sapere chi pare abbia vinto 1milione di euro grazie al Marocco. Puntando su di esso. Eh quando si dice la fortuna. Così a caso. Visto la vita a volte che cosa ti può capitare anche se ti domandi come mai mai a te mai. Il bello é che non capiva nemmeno nulla di calcio e non conosceva manco il nome di un calciatore.
Chi vince il mondiale
Liked by: Daniele

Hai mai giocato a calcio?

Si, da piccolina, ma non avevo capito bene le regole. Anzi l’unica cosa che mi era chiara era che per nessun motivo avrei dovuto toccare la palla con le mani. L’unico problema è che io dovevo stare in porta.. eh niente, è finita che l’ho parata con la faccia e sono stata per tutto il pomeriggio con gli esagoni in faccia. Diciamo che da quel giorno non amo molto il calcio😂

È normale che il mio ragazzo domani non mi vuole vedere perché preferisce vedere la partita??

Personalmente non amo il calcio, però penso che ognuno debba avere i propri spazi e ritagliarsi un pó di tempo per se stessi. Vedila così ti prendi del tempo per te e fai le cose che ti piacciono, non prenderla come un affronto, non dovrebbero essere questi i problemi di una coppia

Ciao! Senza quali cose non saresti più tu?

fallinthedark’s Profile Photorillirilli
Senza la partita del sabato sera, accompagnata da una pizza: in sostanza senza la mia passione. Senza le foto delle mie amate Dolomiti e dei cuccioli di cane che vorrei avere un giorno: si può dire senza il mio sogno. Senza il cappuccino la mattina, non ne posso più fare a meno.
Senza la mia ora di pace mentre faccio colazione, guardando “Heartland”, se la sera so che la mattina non verrà trasmessa mi addormento con un humor buio.
Senza i miei cani, che mi riempiono le giornate e mi danno quello che mi manca. Senza i calzini antiscivolo, le coperte di pile e le dr.martens. Senza i peluche sul letto, devo cambiarli perché ormai sono questi da svariati anni. Senza sfornare un dolce il sabato pomeriggio, i dieci minuti di phon per scaldarmi a qualsiasi ora d’inverno. Non sarei io se non mi fermassi a fotografare la luna durante l’ultimo giro con i cani, ogni cambiamento di colore del cielo. Senza la piadina di qualsiasi tipo ma soprattutto quella con il tonno, squacquerone e rucola.
Non sarei io se non mi arrotolassi come un fusillo nel piumone, se non ascoltassi Tiziano ferro almeno una volta al giorno.
Se non avessi le guance di Heidi in inverno oppure quando gioco a calcio ma assumo il colore omogeneo di un pomodoro.

View more

Qual è il miglior regalo che una donna può fare ad un uomo e viceversa?

Vj_dinnini’s Profile Photovijaydonnini
Credo sia una cosa molto soggettiva, qualsiasi altra risposta è dettata da stereotipi (probabilmente sessisti).
Se qualcuno dovesse regalarmi un libro o un manga, per dire, per me sarebbe il miglior regalo del mondo. Per mia sorella no invece.
Così come se qualcuno dovesse regalare a mio fratello qualcosa relativo al calcio a lui non interesserebbe, ma a mio cugino sì.
Poi se si tratta di regali all'interno in una coppia, lì dipende anche da quanto si sta insieme, se ci sono delle cose particolari che solo l'altro sa e da cui si può regalare qualcosa (tipo gli inside jockes).

Giochi ancora al calcio? Qual è il tuo ruolo preferito?

No, non gioco più a calcio da qualche anno. Non ho mai avuto differenza nel giocare con un piede piuttosto che con l’altro, e questo come si può vedere anche nei migliori campionati non è una qualità che appartiene a chiunque, il mio ruolo preferito è il trequartista o il centrocampista. I miei ruoli sono stati anche terzino e difensore centrale.
Liked by: Morgana. Kristjan

Quanto ti senti martin* da chi ti circonda?

Vuoi chiedermi, con quante persone posso essere realmente Martina?
Se è questa la domanda, la risposta è con tutte quelle che sono con me da anni, che vivono Martina nella quotidianità.
Si contano sulle dita di una mano quelle che hanno visto Martina in tutte le sue sfaccettature, che si sono assorbite le mie chiacchiere a non finire, che rispondono ogni volta che l’ansia mi mangia, che hanno corso con me nei prati, che si sono messe nell’altra porta e hanno giocato a calcio, che mi hanno visto piangere senza fare nulla perché sanno che avrebbero peggiorato la situazione ma mi hanno lasciato sfogare.
Liked by: Morgana. Davide Samu

Ciao Ollen scorrendo in basso ho letto che non ti piace vivere a Torino, mi puoi far capire cosa è che non ti piace ? io ci sono stata e mi sono trovata benissimo💗 le persone sono molto accoglienti 😊 Milano è molto simile .!

Nono ma Torino ha tantissimi lati positivi solo che io onestamente in 4 anni non mi sono mai sentito farne parte al 100% con le persone che ci ospitano, ti faccio un esempio, esco con un gruppo di amici e i discorsi di cui si argomentano sono in generale basate sulla f1gá, sulle tettê, sul fumare, sul bere, sul calcio ecc io onestamente mi sento moltissimo fuori luogo un pesce for d’acqua e questa cosa spesso mi fa sentire in difetto come se il problema fossi io (magari può essere anche vero ma non fatemelo notare haha) infatti senza fare tanto rumore preferisco poi allontanarmi 😅 e non per cattiveria, ma realizzo che io non ci azzecco niente in un contesto del genere.
Non puoi paragonare Milano con Torino, sono stato spesso a Milano e ogni volta che sono lì mi sento come se fossi a casa mia, hanno una mentalità super aperta posso affrontare qualsiasi argomento senza vedere facce strane come mi è capitato qui, Milano è tutta così colorata e le persone sono tutte così particolari come piacciono a me 💙🌈 vedo miei simili, il mio gregge haha.
Se mi trovassi bene a Torino non sentirei questa grandissima esigenza e desiderio di trasferirmi a Milano dopotutto…
Tutto qui 😚

View more

Cosa mi succederebbe se tu mi tirassi un calcio nelle palle?

A la hora de imaginar a los astrólogos y esoteristas históricos, no penséis en un Rappel o un Sandro Rey, sino en un Johannes Kepler o un Isaac Newton. Durante siglos la filosofía natural y la oculta fueron de de la mano en su afán de desentrañar tanto lo externo como lo interno.
Cosa mi succederebbe se tu mi tirassi un calcio nelle palle

Buongiorno avete qualche hobby che vi piace fare?

AndreaZenatti’s Profile PhotoAndrea Zenatti
Il calcio è senz’altro come più volte ho descritto la mia passione. Ho vissuto fino alla prima superiore vivendo di questo sport a 360 gradi, l’estate andavo a dormire a mezzanotte perché restavo sveglia a guardare calciomercato, ho fatto la collezione di tutte le figurine di calcio possibili e immaginabili, ogni giorno ad aspettarmi in negozio da mia madre a fare merenda c’era la gazzetta con il the alla pesca. Ovviamente, ho dovuto rinunciare e quindi ho smesso in terza superiore, da un anno ho ripreso a fare l’abbonamento per non perdere neanche una partita. Infatti, il sabato sera e la domenica sera niente può farmi alzare dal divano. Il calcio sarà sempre la mia passione, infatti da tre anni faccio la babysitter a tre maschietti e di conseguenza gioco ogni giorno per quasi due ore. L’altra passione è la natura, quindi fare trekking, intraprendere percorsi-sentieri-ogni baita mi rapisce il cuore, per non parlare dei dolci tirolesi fatti nei rifugi. La morte loro! Io amo molto camminare, infatti ogni giorno faccio più di 10km, bramo la pace e il silenzio, lungo i sentieri ho la possibilità di fotografare ogni dettaglio.
Un’altra cosa che mi piace fare e che ho scoperto da poco è appunto cavalcare, sono ancora all’inizio però dato il mio amore verso gli animali.. è stato immediato dire di sì a chi mi ha proposto questo regalo.
Un’altra cosa che amo ma non è definibile hobby, è levare le scarpe e mettere i piedi sul cruscotto oppure sul sedile, ascoltare la musica e cantare come se fossi da sola, guardare fuori dal finestrino fa sempre scattare nella mente scenari meravigliosi.

View more

Buongiorno avete qualche hobby che vi piace fare

Non hai mai ancora vinto niente in vita tua?

Ho vinto una coppa e una medaglia quando giocavo a calcio, vale qualcosa?
A parte gli scherzi, credo che la maggior parte delle persone vinca e perda nello stesso giorno, personalmente perdo quando mi rendo conto di non essere dove voglio essere e questo mi provoca malessere, oltre che ad essere altrove, ma vinco quando parzialmente non accetto questo senso di sconfitta ma ripongo fiducia e aspettative in me stessa, ogni giorno mi fa pensare che sia meno uno dal traguardo.
Non che io abbia tanti sogni, ne ho uno ed è grande.
Sicuramente perdo ogni volta che mi uccido con i sensi di colpa, ogni volta che piango a causa del mio rapporto con il cibo che non mi fa essere serena e lucida, ma spenta e irascibile.. ma anche qui “vinco” perché non la do vinta alla testa bacata che mi ritrovo ma comunque torno a mangiare.

View more

Ti piaceva l'ora di educazione fisica a scuola? A me no,ero una tra le più scarse della classe(e non mi vergogno a dirlo) non ero brava in quasi nulla quello che ci facevano fare,soprattutto pallavolo ,non la sopporto tutt'ora. Avevo un misero 6 che a volte stentavo a raggiungere. 😬😬

Ale_BlueRose’s Profile Photo♤αℓєѕѕαи∂яα☆
A me piaceva, molto. Avevo il voto massimo, solo un anno mi diedero 7...poi l'anno dopo lo stesso professore scoprì che giocavo a calcio ed il mio voto è balzato al massimo. Conta che potevo anche saltare le ore di educazione fisica che tanto l'8 era assicurato

Mi sento vecchio prendo così tanti integratori che sembrano le medicine. E voi cosa prendete? io bca, creatina, proteine del latte, lievito di birra, collagene, calcio e vitamina d3 e per finire la giornata melatonina

NicholasUccelli’s Profile Photofixerino
Anche nel pieno della mia carriera sportiva sono sempre stato contrario ad un'assunzione massiccia di integratori, limitandomi a migliorare il regime alimentare, assumere tanti sali minerali e, esclusivamente in sede di gara, maltodestrine e proteine a lento rilascio, stop. Dopo quelli per qualche tempo ho preso la glucosamina o il guaranà, ma nulla di più.

Qual'è la squadra di calcio che non sopporti?

Ti direi il calcio in generale e non ti parlo del fatto che i ragazzi stanno incollati alla TV per vederlo, ma di tutto lo schifo che gira dietro a questo "sport" a livello di affari, mi viene il disgusto solo a pensarci

Ti ha mai lasciato un like una persona molto famosa? Se si chi?

Leogpone’s Profile PhotoLeopoldo Cagnone
Si piú di una volta🥰🥰
Molti giocatori della mia squadra di calcio e non(con aggiunta di guardarmi le storia)🤣.... ❤️ poi per il momento un ex della Motogp🥰(pure lì scritto)...e per il momento cantanti,attori, presentatori di programmi TV e poi... bó è lunga la lista non li ricordo tutti🤣🤣🤣

Cosa è per te la felicità?

Si sta facendo sera inoltrata quindi mi trovi così, con il cuore aperto ti dico che ad oggi, purtroppo se penso alla felicità, ci sono i suoi occhi, faccio fatica a credere che al mondo possa esistere per me un altro posto giusto. Niente sembra paragonabile, in nessun modo, in nessun luogo. Detto questo, la felicità per me dura un attimo, sono sensazioni che percepisci sulla pelle.. l’altro giorno ho trovato un gattino, sono stata con lui, l’ho accarezzato, l’ho preso in braccio e messo all’ombra, non mi conosceva ma si fidava.. ci ho pensato tutto il giorno, il giorno dopo ho sperato di incontrarlo. Chissà, ho pensato, che bello un futuro riavere un gatto tutto arancione. La felicità per me è una serata d’inverno, al mio solito bar, con la coperta di plaid a chiacchierare, a ridere delle sventure, senza motivo.
È l’attimo prima di tatuarmi, so che qualsiasi cosa andrò a imprimere sulla pelle, sarà per sempre.. ogni volta, ci penso. Mi rende felice ogni passo fatto, ogni lezione imparata, ogni viso perso, ogni sconfitta. Spesso guardo i miei tatuaggi e mi ricordo tutto quanto. Che bello, il per sempre. Mi rende felice una partita a calcio anche se ormai non ho più tanto tempo ma quando ci gioco, ritorno ad avere dodici anni. È la mia passione, lo sarà per sempre. Ancora oggi, gli scontri diretti- i derby li vivo con un’adrenalina pazzesca accompagnata da una pizza. Felicità e incontrare un animale lungo un sentiero in montagna, sentire l’odore delle stalle vicine, i pranzi nei rifugi, le baite in legno, i balconi pieni di fiori.. inutile, niente mi rende felice come quando sono nella natura, nei prati verdi, a contatto con le montagne. Mi sento viva, questo potere lo ha per fortuna, solo la natura che non mi deluderà mai. Sarà sempre lì per me. La felicità è vedere Bullo correre o dormire pancia all’aria, ogni tanto mi giro e lo vedo così.. bah, è il mio cucciolone. Mi stupisco di quanto sia buono sempre, con tutti. In questo momento è il mio cuore quando il mio è assente.
Mi rende felice il posto vicino al finestrino, andare in bici d’estate con la musica ad altissimo volume, la sento fin dentro le vene, mi immergo nei miei pensieri che sembra di ri-viverli, forse le mie orecchie sono un po’ meno contente. Mi rende felice gli abbracci di Pepe, è così legato a me. I miei ricordi, mi rendono felice perché cazzo, sono stata felice.. sono lacrime di gioia quelle che verso quando ricordo qualcosa o qualcuno.. chiunque è passato dalla mia vita e ha toccato con mano il mio cuore mi ha reso grande. Mi ha reso felice. Dovrebbero farlo più spesso le persone, certe hanno questo potere e se ne fregano.
Mi rende felice una giornata al centro commerciale perché ebbene si, anche a me piace comprare. Mi rende felice alzarmi la mattina e trovare i cereali nella dispensa, vedere in programma la mia serie tv, devi sapere che difficilmente mangio se non c’è nulla da guardare sullo schermo. Mi rende felice un “ti sto pensando”

View more

Raccontatemi qualcosa di bello della vostra vita

È il 5 settembre 2006. Tutto sta andando alla grande: sta per terminare un'estate che ci ha visto incoronati campioni del mondo di calcio nella storica finale contro i francesi, mentre alla televisione imperversano le pubblicità di Virgola il gattino e Vladimiro, lo scemo delle suonerie "adesso ridacci la nostra Gioconda"... Tu, placido bambino, ignori che di lì a poco una crisi economica globale manderà tutto all'aria, e ti godi la fine delle vacanze. Tutto va bene

Come fa a piacere il calcio se è uno sport dove non esiste quasi per nulla lo spirito di gioco ma solo violenza?? Il calcio è l' unico sport che quando ci sono le partite c'è la polizia fuori gli stadi. Tanto per farvi capire

Il calcio per essere uno sport non deve per forza essere violento!
Tu il calcio lo dai alla palla mica ad un corpo.
Sul corpo umano di una persona dimostra VIOLENZA,su un pallone no.

Qual è il modo migliore per rilassarti? 💕

FrancescoPiccirillo134’s Profile PhotoFrancesco Piccirillo
Distendermi in un prato verde, cuffiette nelle orecchie e lasciarmi cullare-abbracciare dai raggi del sole. Quando prendo il sole perdo sempre la condizione del tempo.
Oppure una situazione simile, sedermi su qualche sasso vicino allo scorrere di un fiume e guardare lo scorrere dell’acqua, a me rilassa molto soffermarmi sui dettagli.
Mi rilassa molto d’inverno fissare dalla finestra la pioggia che scende, che batte forte sui poggioli.. dopo alcuni temporali mi chiedo spesso, ma come fa a tornare il sole? Come fa a scendere cosi forte, quasi cattiva.. che magia la natura.
Quando ho bisogno di rilassarmi non mi serve uscire di casa o circondarmi di persone, tazza di latte e biscotti mentre guardo la mia serie tv oppure giro in bici con la musica ad alto volume.
Anche giocare a calcio mi rilassa molto perché non penso, non accuso pesantezza morale, tutto quello che mi rende donna lo lascio fuori, e torno ad essere bambina. Spensierata. Senza pensieri. Faccio che amo, ciò che mi riesce meglio.
Mi rilassa molto anche dormire con i miei cani, mi fa sentire imbattibile. Sono sempre loro la mia casa, ora che ancora non ne possiedo una.

View more

Language: English