Ask @AngelAmaFallen:

Ei🌹Sei mai stata con un ragazzo che volesse cambiare un tuo lato caratteriale? Se sì, siete arrivati ad un punto d’incontro?

Andrea.
In una relazione, una relazione sana almeno , si cerca di "cambiare" perché il naturale corso del rapporto porta due persone a crescere. All'inizio quando si è completamente persi e presi dall'innamoramento o dall'attrazione e si è diciamo "piccoli" ci di fa prendere talmente tanto da permettere all'altro di cambiarci anche dove non dovrebbe. Un anno fa circa mi separavo, non tanto perché non c'era affinità mentale ma perché entrambi volevamo cose completamente diverse e non c'era modo di poter andare avanti, il mio ex compagno ed io a tutt'ora, siamo in buoni rapporti, abbiamo chiarito anche se non abbiamo mai discusso e lui ad oggi ha trovato una persona affine con cui fare quel percorso di crescita per arrivare a realizzare un obbiettivo o più che hanno in comune e sono davvero felice che abbia trovato una ragazza giusta come merita. Ci sono state persone che ho frequentato che per imporsi non solo hanno provato a cambiare certi miei aspetti caratteriali ma fisici addirittura arrivando magari anche a mettermi dei divieti , insinuandosi in alcuni rapporti d'amicizia o lavorativi con la scusa del "passiamo più tempo insieme" quando in realtà volevano giusto avere più controllo e queste a parer mio sono delle violenze oltre che chiare mancanze di rispetto, inevitabilmente la situazione si è volta verso la porta di uscita(e spero vivamente di non averci più nulla a che fare). Ci sono persone che sono disposte più al cambiamento e al compromesso ed è un bene quando questo non è un sacrificio, ci sono cose però che una persona non può cambiare di sé e si arriva a chiedersi se si è disposti a stare con qualcuno o ad essere se stessi.

View more

Che cos'è l'amore per te?

5 anni fa vi avrei risposto citando ogni pensiero filosofico a memoria ,5 anni dopo in seguito a qualche esperianza ti rendi conti che l'amore è quello che è ,si un'ispirazione e tante volte un'illusione. L'amore è alla base di molti rapporti che stringiamo ma non è e non puo essera la definizione di una relazione sebbene lo costituisca. L'amore è rispetto, libertà.
L'amore non è tanto le parole o la parola ma i fatti.
Tu puoi amare qualcuno anche senza constatarlo ogni momento , l'amore non è dirsi "ti amo", l'amore è starsi vicino ed essere complici ,l'amore è confidarsi e confrontarsi ,l'amore è fare, è esserci perché lo si vuole. L'amore è affinarsi a qualcuno senza cambiare se stessi essendo per l'appunto noi stessi senza filtro. L'amore è la persona che lo prova ,che lo vive ,che lo fa. L'amore può essere tutto, una parte o niente.

View more

quali sono le parole (italiane o straniere) che preferisci? ?

Se dovessi elencare ogni modo di dire o parola che amo di altre lingue non finire più (l'italiano lo escludo a priori perché lo parlo,loro scrivo malissimo ma non mi piace particolarmente) quindi ne ho scelte tre.
Fernweh=la nostalgia per i posti in cui non si è mai stati
Komorebi=l'effetto della luce del sole quando filtra attraverso le foglie degli alberi
Won=la difficoltà di una persona nel rinunciare all'illusione per guardare in faccia la realtà

View more

Chi o cosa ti ha ispirato oggi? Passa una splendida giornata 🌹

HO QUELLO CHE SERVE!
Ho passato gli ultimi due giorni se non di più, in realtà mercoledì e poi da venerdì a stamani, incollata alla mia persona preferita, respirandola, vivendola e amandola. Chi mi ispira? Mi ispira lui e io lo amo ,lo amo per le sue ferite, lo amo per le sue cicatrici, lo amo per la sua costanza e non, lo amo perché mi fa rimanere umile e sa di vero senza idolatrare nulla ,cercando la verità. Lo amo e mi ispiro a lui non solo perché per me è infinitamente bello ma perché è reale. Due persone come noi sono complicate, a volte non guariscono mai ma quando siamo insieme non desidero nient'altro. Sarà banale ma è così, sono una ragazza o meglio una bambina innamorata di un uomo.

View more

Come percepisci questo 2020? ✨

HO QUELLO CHE SERVE!
Così
"Le persone ti criticheranno sempre, parleranno male di te a volte perché non ti comprendono e altre per invidia e sarà difficile che incontrerai qualcuno al quale tu possa piacere così come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, insegui i tuoi sogni senza mai perderli di vista ma soprattutto ogni giorno alzati credendo in te stessa perché nessuno meglio di te può conoscerti: Tu conosci il tuo passato che sicuramente sarà formato da delusioni e grandi momenti di felicità ed entrambi ti faranno crescere sotto vari aspetti, conosci la tua parte interiore e non solo la parte esteriore che poi stupidamente è la parte che maggiormente le persone valuteranno di te, solo tu conosci e comprendi i tuoi obbiettivi che hai per il futuro e anche qui molto probabilmente la gente ti dirà che stai sbagliando qualcosa o che sei semplicemente una sognatrice senza neanche tenere in considerazione che tu sei pronta a qualsiasi sacrificio per veder realizzarsi ciò che hai in testa e il mio consiglio e quello di non rispondere o dare peso alle loro parole perché a dare una risposta a queste persone ci penserà il tempo. in poche parole la vita è come un’opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca priva di applausi."
Grazie di cuore ad uno dei miei colleghi

View more

Come occuperai la tua mente e corpo in data odierna? Quali emozioni prevalgono profondo della tua anima? (Che "sofisticatezza" 😎😂)🌹

HO QUELLO CHE SERVE!
Credo che rimarrò chiusa in studio a disegnare tutto il giorno.
"La parte bella del fare un disegno è questa:tu gli dai un senso ma uno può recepirlo in un altro modo(...)Una persona che regge a due mani una corda sta trattenendo qualcosa con tutte le sue forze o..."

View more

I've got all my life to live, I've got all my love to give and I'll survive, I will survive. (I will survive, Gloria Gaynor) Mi scrivi un tuo sfogo contro qualcosa o qualcuno?

Massimiliano Bassino
Non sono mai stata il tipo di persona che si sfogava o che ha mai fatto vedere quando e quanto stava male ,mi sono sempre isolata ,incapace di parlare o di riuscire a trasmettere qualcosa, ho riempito e sporcato tanti di quei cuscini con le lacrime che alcune macchie non vanno via ,mi sono spaccata la testa di pensieri fino a diventare insonne e non riuscire più a riposare veramente ,stando sempre in affanno. Mi sono resa conto di non essere una persona stabile e nemmeno facile ,alzo muri su muri, se provo a fare qualcosa di bello poi lo disconosco subito perché non penso di essere capace di fare realmente qualcosa e soprattutto di meritarmi di stare bene ,mi sento in colpa continuamente anche quando dovrei essere felice e basta. Un giorno ho comprato un diario e l'ho regalato ad una persona , sul retro della copertina avevo scritto
"Ci saranno giorni in cui non avrò ne voglia ne la forza di parlare e tu non avrai tempo di ascoltare perché troppo stanco ,troppo di fretta tra una pausa e l'altra di una nuova partenza. Ci saranno giorni in cui non ci sentiremo nemmeno e non riusciremo a starci vicino ,ci saranno giorni in cui saremo più soli che mai ed eviteremo di guardarci. In questi giorni prendi in mano questo diaro ,queste parole. In questi giorni ricordati che anche anche se non parlo continuo a scrivere , perché attraverso le parole possiamo ancora esistere e se tu mi leggi nessuno dei due è cosi lontano da perdersi del tutto". Può valere come sfogo ma anche come una speranza ,uno cerca di svuotarsi a volte per mettere via un pensiero come un capo dismesso altre per trovare una risposta o lasciare una traccia dietro di se. Non parlo molto, non esterno quasi nulla ma questo non significa che non ci provi.

View more

Raccontami la storia più bella che conosci.

Il Giannizzero Nero
Non è una storia in se ad essere bella ma il modo in cui la si racconta che la rende tale.
Tante storie iniziano con il "C'era una volta,tanto tempo fa, in un regno incantato..." ma la cosa davvero affascinante è sempre la storia dietro la storia,cosa o chi la ispira. Siamo circondati da storie e soprattutto di magia, basta guardarsi intorno con occhi ben aperti e voglia di credere. Per esempio, una volta ho visto due ragazzi: una coppia sulla panchina d'avanti alla stazione dei treni. Facevono spavento a chiunque , li scanzavano facendo finta di ignorarli, ma a me no,a me piacevano .Lei era affetta da anoressia e lui si faceva , nonostante le loro dipendenze, le loro mancanze e le loro imperfezioni, insieme erano davvero bellissimi. Lui la teneva in braccio stringendola teneramente,guardandola come se non ci fosse altra meraviglia al mondo ,lei rideva e sorrideva dimenticandosi delle sue insurezze ,dimenticandosi che non si piaceva ,era felice come se finalmente riuscisse a vedersi veramente . Lei gli sfiorava il viso e le labbra con le dita fini ,portando lontano il fumo e stoppando la sua voglia di una dose, lasciando cadere la canna al suolo e saggiandosi di lei fra i sorrisi che gli dedicava. Insieme combattevano reciprocamente i propri mostri, diventando la forza di cui l'altro aveva bisogno ,diventando la persona che si meritavano a vicenda e soprattutto per se stessi.
Per me guardarli non significava vedere due storie a rotoli,due ragazzi rovinati come probabilmente avrà pensato la maggioranza dei passanti,per me voleva trovare la rappresentazione di un concetto "Trovi l'Amore non quando trovi la persona perfetta ,ma quando vedi perfettamente una persona imperfetta" e loro due si erano trovati ,colmati e forse col tempo curati ma intanto avevano trovato l'Amore. La storia dietro la storia.

View more

Che cosa o chi ti "aggiusta" l'anima? Grazie 💕💕🌺

Honey
Quest'estate al lavoro uno dei miei superiori mi chiese
"Ma tu ragazza ce l'hai qualcuno con cui parlare?"
Approfitto di questa domanda per spiegare e parlare di una delle persone più importanti di sempre, non l'amore della vita ma quel tipo di amore che la vita un po te la salva.
In Chile quando due persone decidono di legarsi l'una all'altra, quando due persone scelgono di affidarsi e confidarsi ,quando si appartengono o quando stanno insieme per passare un po di tempo o per sempre la parola che si usa è la stessa per tutti quanti "Pololear". Non fanno distinzione fra amicizia o qualcosa di più, in Europa si guarda troppo ai tipi di relazioni e condotte che uno intreccia, dove finisce la terra invece è la scelta di stare, di essere, di vivere ad essere apprezzata per questo si usa una parola per tutto.(per me è stato tutto quindi la trovo perfetta)
Non ho solo una persona che mi aggiusta l'anima, ho una persona che me la colora di emozioni e di esperienze.
Ho una persona con cui parlare quando tutto va bene, con cui confrontarmi quando voglio pensare, ho una persona da chiamare se sto male.
Ho una persona da cui tornare se tutto va da schifo, una persona con cui restare anche solo per guardare un film sul divano o giocare a carte con gli amici. Ho una persona che nei giorni peggiori mi ha rimboccato le coperte e fatta riiniziare a mangiare, che mi ha sostenuto quando non riuscivo a camminare; ho una persona che nei giorni migliori è presente senza essere invadente , che mi accompagna col pensiero . Ho una persona che si riguarda dall'andarsene e partire di nuovo perché
"Se io vado a chi ti lascio? a chi ti affido?"
Ho una persona che crede, in me e ha paura di me, una persona da non deludere a cui poter dire credendoci
"Posso farcela da sola vai tranquillo".
Ho una persona che mi ha insegnato tanto, che continua a ribadirmi di non fare i suoi stessi sbagli. Una persona, la persona che mi aggiustata, cazziandomi dove doveva e premiandomi quando era giusto:Chile

View more

Parola del giorno: ROUTINE🌸

Ti rispondo con le parole di Emma ,dopo il confronto che abbiamo avuto stasera ,credo che riassuma al meglio quello che entrambi pensiamo della Routine
" La routine quotidiana è soffocante. Si dovrebbe sempre puntare in alto, alle stelle... Guardare ogni giorno il mondo come se ti offrisse una nuova sfida:
che siano superare i nostri limiti
che siano nuove opportunità in cui buttarsi
che siano giudizi
che siano lezioni
che sia anche solo trovare la forza di alzarsi dal letto
Non si dovrebbe mai perdere la propria mentalità.
Bisognerebbe fare di tutto e di più .
Viaggiare, esplorare ciò che ci circonda.
Sentirsi liberi di vivere a pieno ogni cazzo di secondo che è la tua vita.
C'è chi ucciderebbe per uscire dalla propria quotidianità eppure non la fa perché ha sempre e solo visto una cosa e ha paura delle novità o forse sta comodo così com'è anche a lamentarsi e blaterare.
A tutti dico, a tutti proprio ,di non fermarsi mai ,di non riposare mai .
Vivire ogni secondo, ogni minuti con il cuore che palpita con le emozioni;
Cambiare, mutare, evolversi: questo vuol dire vivere."
La routine non è vita, la routine fa parte della vita ma non deve essere una gabbia.

View more

"Termometro sulla lampadina per fingere la febbre" . Ti è mai capitato di tirarti indietro da un tuo dovere\ impegno? Ultima domanda e poi pausa per un bel po' 👀 quindi rispondi sapientemente ⚡ {451-500}

Sev 2.0 △⃒⃘
Ti rispondo partendo da questa citazione
" A forza di usarle a sproposito, certe parole, si sono allontanate da noi, diventano soltanto parole, automatismi linguistici, prive di qualsiasi senso." (Un po come tutto alla fine)
Mi è capitato di fare non uno , non due ma anche ben undici passi indietro riguardo agli studi, al lavoro e alle persone. Quando mi rendevo conto di non trovarci più uno scopo, di non sentirle e di non poterle portare avanti. A furia di ripetersi si cade preda della routine ... credo che arrivi il momento in cui purtroppo non ti riconosci più in quello che fai e vuoi scappare / cambiare soprattutto se non è la strada o la vita giusta per te (a me è successo così quasi sempre). "C'è chi prova ad avere e tenere tutto c'è invece chi cerca di inseguire una costante". Ho preso consapevolmente la scelta di allontanarmi e di dedicarmi alle persone che amo e a quello che mi interessa davvero tagliando fuori tutto il resto, in quanto non ho alcuna intenzione di illudere, ferire, iniziare e terminare storie o percorsi di cui non posso essere sicura riguardo al mio impegno e al interesse in merito con tutto ciò che ne consegue.
Ci rivediamo presto

View more

Pensa all'ultima persona che ti ha ferito. La perdoneresti?

Luca
Ci ho riflettuto molto a lungo prima di rispondere.
Diciamo che ci sono più persone che mi hanno ferita (come io loro,nessuno sbaglia o viene ferito da solo ricordiamocelo bene tutti quanti), ci sono state scuse, ammissioni e tante cose non dette di nuovo (ma vabbeh). Alcune sono state riprese da dove si erano interotte andando avanti finalmente (trovando una soluzione per tutte le parti coinvolte per evitare ricadute in meccanismi malsani e non equi) altre sono state lasciate stare nel passato dove dovevano rimanere. Entrambe le strade prese sono una forma di perdono, lo stesso "è andata cosí, lasciamo perdere" lo è. Perdonare significa letteralmente "Cessare ogni sentimenti di risentimento nei confronti di un'altra persona; si rinuncia a ogni forma di riscatto"
È giusto perdonare? A volte si a volte no. Ci sono cose che si possono perdonare e ci sono cose che è impossibile anche solo pensarci.
"Perdonare non significa mai giustificare un'azione sbagliata causata da qualcuno. Perdonare significa andare oltre ciò che è accaduto per non rimanere condannati dalla sofferenza" Quando decidiamo di perdonare siamo noi che stiamo mettendo la parola fine a un capitolo o ne stiamo scrivendo uno nuovo, spesso le due cose sono strettamente correlate. Laddove mi è stato possibile farlo ho cercato di perdonare e di scusarmi a mia volta, con chi non sono riuscita a farlo e chi non l'ha fatto con me sono sicura che lunga la strada troveremo il modo di espiare le nostre reciproche colpe e perdonarci o farci perdonare (attraverso le azioni e non solo con le parole) per trovare un po di pace.

View more

Next